mondosvezia

Un forum per chi ama la Svezia e i paesi scandinavi. Utile per chi cerca informazioni sui viaggi, cucina locale, cultura, tradizioni, lingua e altro.
 
IndiceIndice  FAQFAQ  CercaCerca  RegistratiRegistrati  Accedi  

Condividere | 
 

 insegnare in Svezia

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Sally
Aringa
Aringa


Numero di messaggi : 5
Data d'iscrizione : 21.08.10

MessaggioTitolo: insegnare in Svezia   Sab Ago 21, 2010 3:35 pm

Ciao a tutti,
sono un'insegnante italiana, regolarmente abilitata in Italia con i corsi SSIS. Da qualche tempo mi sto informando sulle modalità con cui potrei farmi riconoscere i titoli di cui sono in possesso in un altro paese membro dell'UE. Sono fortemente motivata ad avere esperienze all'estero e mi chiedo se pur non sapendo lo svedese, almeno ora, e sapendo solo l'inglese, sia possibile tutto questo.
Quali sono i canali attraverso cui si può prendere lavoro in Svezia nell'insegnamento?
Preciso che vorrei continuare a insegnare tecnologia come in Italia.
Sally
Tornare in alto Andare in basso
beppe
Alce
Alce
avatar

Numero di messaggi : 928
Età : 44
Localizzazione : Stoccolma, pardon ora sono in Veneto
Data d'iscrizione : 18.07.08

MessaggioTitolo: Re: insegnare in Svezia   Lun Ago 23, 2010 10:35 am

Sally ha scritto:
Ciao a tutti,
sono un'insegnante italiana, regolarmente abilitata in Italia con i corsi SSIS. Da qualche tempo mi sto informando sulle modalità con cui potrei farmi riconoscere i titoli di cui sono in possesso in un altro paese membro dell'UE. Sono fortemente motivata ad avere esperienze all'estero e mi chiedo se pur non sapendo lo svedese, almeno ora, e sapendo solo l'inglese, sia possibile tutto questo.
Quali sono i canali attraverso cui si può prendere lavoro in Svezia nell'insegnamento?
Preciso che vorrei continuare a insegnare tecnologia come in Italia.
Sally

Ciao e benvenuta, per insegnare in Svezia oltre al riconoscimento della laurea devi fare l'abilitazione all'insegnamento, un percorso simile alla SSIS italiana ma ovviamente in lingua svedese.
Tornare in alto Andare in basso
Sally
Aringa
Aringa


Numero di messaggi : 5
Data d'iscrizione : 21.08.10

MessaggioTitolo: Re: insegnare in Svezia   Lun Ago 23, 2010 11:01 am

Sono al corrente della necessità del completamento del percorso e vorrei sapere se era possibile avere qualche supplenza temporanea anche senza l'abilitazione svedese per poter cominciare a parlare la lingua soprattutto...secondo voi è possibile?
Tornare in alto Andare in basso
Naty
Lince
Lince
avatar

Numero di messaggi : 395
Età : 34
Localizzazione : Roma
Data d'iscrizione : 14.01.09

MessaggioTitolo: Re: insegnare in Svezia   Lun Ago 23, 2010 12:35 pm

Ciao,
per le supplenze c'è il "vikariepolen" dove ci si può iscrivere, e poi da giorno a giorno ti chiamano quando c'è la necessità di una persona. Per insegnare presso le scuole, penso proprio che la conoscenza dello svedese sia necessaria.
Tornare in alto Andare in basso
koso
Scoiattolo
Scoiattolo
avatar

Numero di messaggi : 33
Età : 49
Localizzazione : Modena
Data d'iscrizione : 08.02.10

MessaggioTitolo: Re: insegnare in Svezia   Lun Ago 23, 2010 8:38 pm

Rispondo non per esperienza diretta (vivo ancora in Italia) ma frequentando questo forum da un po' credo che all' inizio sia difficile fare lo stesso lavoro che si fa in Italia, soprattutto per quanto riguarda le professioni in cui si usa molto la parola...
Prima bisogna impadronirsi della lingua, anche accontentandosi di lavori manuali. Di solito in meno di un anno ci si arrangia bene...poi si cerca qualcosa di più consono alle proprie aspirazioni...
Tornare in alto Andare in basso
beppe
Alce
Alce
avatar

Numero di messaggi : 928
Età : 44
Localizzazione : Stoccolma, pardon ora sono in Veneto
Data d'iscrizione : 18.07.08

MessaggioTitolo: Re: insegnare in Svezia   Mar Ago 24, 2010 10:43 am

Sally ha scritto:
Sono al corrente della necessità del completamento del percorso e vorrei sapere se era possibile avere qualche supplenza temporanea anche senza l'abilitazione svedese per poter cominciare a parlare la lingua soprattutto...secondo voi è possibile?

Per mia esperienza, in ambito universitario, non è facile accedere all'insegnamento. Questo per una serie di ragioni a partire dalla conoscenza linguistica, dall'approccio pedagogico svedese, preferenza per gli svedesi, ecc..

Non dico sia impossibile, ma a parer mio bisogna investirci molto in termini di crescita professionale e di competenza linguistica.
Tornare in alto Andare in basso
Sally
Aringa
Aringa


Numero di messaggi : 5
Data d'iscrizione : 21.08.10

MessaggioTitolo: Re: insegnare in Svezia   Mar Ago 24, 2010 2:55 pm

sono assolutamente d'accordo con voi, infatti non pretendo un lavoro alle stesse condizioni di quello che ho in Italia.
Ma c'è da dire che non sarei un'insegnante di svedese ma di tecnologia e che vorrei trovare un lavoro come insegnante di italiano per i primi tempi ad esempio in scuole private, per poter pagarmi l'alloggio e imparare la lingua.
Qualcuno di voi conosce delle scuole private di lingue straniere che potrebbero offrirmi questo tipo di lavoro?
Quali sono le città più aperte a questo tipo di discorso?
Tornare in alto Andare in basso
lilla gumman
Ghiottone
Ghiottone


Numero di messaggi : 225
Età : 47
Localizzazione : pontedera e a volte trollhättan
Data d'iscrizione : 19.02.09

MessaggioTitolo: Re: insegnare in Svezia   Mer Ago 25, 2010 8:31 am

Posso raccontare la mia esperienza...parlo svedese bene (modestia a parte) e non è assolutamente così facile improvvisarsi insegnanti di italiano...forse in qualche scuola privata ..ma le ore sono poche e si guadagna molto poco. Inoltre bisogna avere studiato pedagogia per insegnare in Svezia, è un punto sul quale è difficile ottenere eccezioni.. cmq vedi tu e prova!
Tornare in alto Andare in basso
Sally
Aringa
Aringa


Numero di messaggi : 5
Data d'iscrizione : 21.08.10

MessaggioTitolo: Re: insegnare in Svezia   Mer Ago 25, 2010 10:27 am

In Italia fino a qualche anno fa era prevista la scuola di specializzazione SSIS per gli insegnanti e molti esami di questi sono stati di pedagogia e psicologia dell'apprendimento...
Non so se possono contare come referenze in Svezia ma insegno già da qualche anno in Italia la mia materia
Tornare in alto Andare in basso
beppe
Alce
Alce
avatar

Numero di messaggi : 928
Età : 44
Localizzazione : Stoccolma, pardon ora sono in Veneto
Data d'iscrizione : 18.07.08

MessaggioTitolo: Re: insegnare in Svezia   Mer Ago 25, 2010 10:39 am

Sally ha scritto:
In Italia fino a qualche anno fa era prevista la scuola di specializzazione SSIS per gli insegnanti e molti esami di questi sono stati di pedagogia e psicologia dell'apprendimento...
Non so se possono contare come referenze in Svezia ma insegno già da qualche anno in Italia la mia materia

Sally, nello specifico si tratta dell'approccio all'insegnamento della scuola svedese, prova in ogni caso a sentire qualche istituto se il tuo percorso di preparazione all'insegnamento ti viene riconosciuto, a parer mio ci sono buone probabilità.

Tieni conto pure della forte concorrenza, ad insegnare la lingua italiana ci provano in molti.

Infine, se hai una preparazione tecnica perchè non punti su quella più che sull'insegnamento?
Tornare in alto Andare in basso
stockolasvezia
Volpe
Volpe


Numero di messaggi : 117
Data d'iscrizione : 18.06.10

MessaggioTitolo: Re: insegnare in Svezia   Mer Ago 25, 2010 1:48 pm

lilla gumman ha scritto:
Inoltre bisogna avere studiato pedagogia per insegnare in Svezia, è un punto sul quale è difficile ottenere eccezioni..

Ecco una cosa che non sapevo e che mi fa preferire certamente la Svezia. Credo che in Italia gli insegnanti siano sovrappagati. In relazione a cosa e sopratutto a come insegnano, come se fosse sufficiente sapere perfettamente una materia-ed essere quindi esperto di tale materia-e non sapere che insegnare è tuttaltro paio di maniche.

P.S. essere esperti della materia è un prerequisito, che non completa (o non dovrebbe) l' insieme delle conoscenze atte ad insegnare.
Tornare in alto Andare in basso
Eli-o-Da
Tasso
Tasso


Numero di messaggi : 81
Data d'iscrizione : 20.01.10

MessaggioTitolo: Re: insegnare in Svezia   Mer Ago 25, 2010 5:14 pm

stockolasvezia ha scritto:
lilla gumman ha scritto:
Inoltre bisogna avere studiato pedagogia per insegnare in Svezia, è un punto sul quale è difficile ottenere eccezioni..

Ecco una cosa che non sapevo e che mi fa preferire certamente la Svezia. Credo che in Italia gli insegnanti siano sovrappagati. In relazione a cosa e sopratutto a come insegnano, come se fosse sufficiente sapere perfettamente una materia-ed essere quindi esperto di tale materia-e non sapere che insegnare è tuttaltro paio di maniche.

P.S. essere esperti della materia è un prerequisito, che non completa (o non dovrebbe) l' insieme delle conoscenze atte ad insegnare.
Scusa, m mi sa che credi male.
Sono pagati poco, sono precari e il problema non è solo la formazione, ma anche la continuità didattica, che è ormai merce rara nella scuola italiana. Il miglioramento di queste cose (stipendi adeguati, meno precariato e più stabilità) garantirebbe sia agli alunni che agli insegnanti una scuola migliore.
Poi, di riflesso, ci vorrebbe un sistema di valutazione degli insegnanti stessi. Ma dopo, perché non si può metterli in pessime condizioni lavorative e giudicarli senza considerarle.
/Davide
Tornare in alto Andare in basso
stockolasvezia
Volpe
Volpe


Numero di messaggi : 117
Data d'iscrizione : 18.06.10

MessaggioTitolo: Re: insegnare in Svezia   Mer Ago 25, 2010 6:08 pm

Eli-o-Da ha scritto:
stockolasvezia ha scritto:
lilla gumman ha scritto:
Inoltre bisogna avere studiato pedagogia per insegnare in Svezia, è un punto sul quale è difficile ottenere eccezioni..

Ecco una cosa che non sapevo e che mi fa preferire certamente la Svezia. Credo che in Italia gli insegnanti siano sovrappagati. In relazione a cosa e sopratutto a come insegnano, come se fosse sufficiente sapere perfettamente una materia-ed essere quindi esperto di tale materia-e non sapere che insegnare è tuttaltro paio di maniche.

P.S. essere esperti della materia è un prerequisito, che non completa (o non dovrebbe) l' insieme delle conoscenze atte ad insegnare.
Scusa, m mi sa che credi male.
Sono pagati poco, sono precari e il problema non è solo la formazione, ma anche la continuità didattica, che è ormai merce rara nella scuola italiana. Il miglioramento di queste cose (stipendi adeguati, meno precariato e più stabilità) garantirebbe sia agli alunni che agli insegnanti una scuola migliore.
Poi, di riflesso, ci vorrebbe un sistema di valutazione degli insegnanti stessi. Ma dopo, perché non si può metterli in pessime condizioni lavorative e giudicarli senza considerarle.
/Davide



Oh… scusami tu, ma io credo bene: e’ mia opinione che siano sovrappagati, anche con i miei soldi e quelli di altri milioni di italiani. Non è corretto il discorso “pagasse di piu lo stato, si insegnerebbe meglio". Un po’ come dire che un muratore, se fosse pagato meglio tirerebbe più dritto un muro di mattoni, o un ingegnere progetterebbe, se pagato meglio, anche una galleria col secondo foro d’ uscita. La Svezia è l ‘ esempio perfetto. Si chiede –a mio parere doverosamente- di essere in possesso anche di altre competenze, oltre a quelle della conoscenza della propria materia di insegnamento…stò con la Svezia anche per questo. Più di prima.
Tornare in alto Andare in basso
Eli-o-Da
Tasso
Tasso


Numero di messaggi : 81
Data d'iscrizione : 20.01.10

MessaggioTitolo: Re: insegnare in Svezia   Mer Ago 25, 2010 9:17 pm

stockolasvezia ha scritto:
Eli-o-Da ha scritto:
stockolasvezia ha scritto:
lilla gumman ha scritto:
Inoltre bisogna avere studiato pedagogia per insegnare in Svezia, è un punto sul quale è difficile ottenere eccezioni..

Ecco una cosa che non sapevo e che mi fa preferire certamente la Svezia. Credo che in Italia gli insegnanti siano sovrappagati. In relazione a cosa e sopratutto a come insegnano, come se fosse sufficiente sapere perfettamente una materia-ed essere quindi esperto di tale materia-e non sapere che insegnare è tuttaltro paio di maniche.

P.S. essere esperti della materia è un prerequisito, che non completa (o non dovrebbe) l' insieme delle conoscenze atte ad insegnare.
Scusa, m mi sa che credi male.
Sono pagati poco, sono precari e il problema non è solo la formazione, ma anche la continuità didattica, che è ormai merce rara nella scuola italiana. Il miglioramento di queste cose (stipendi adeguati, meno precariato e più stabilità) garantirebbe sia agli alunni che agli insegnanti una scuola migliore.
Poi, di riflesso, ci vorrebbe un sistema di valutazione degli insegnanti stessi. Ma dopo, perché non si può metterli in pessime condizioni lavorative e giudicarli senza considerarle.
/Davide



Oh… scusami tu, ma io credo bene: e’ mia opinione che siano sovrappagati, anche con i miei soldi e quelli di altri milioni di italiani. Non è corretto il discorso “pagasse di piu lo stato, si insegnerebbe meglio". Un po’ come dire che un muratore, se fosse pagato meglio tirerebbe più dritto un muro di mattoni, o un ingegnere progetterebbe, se pagato meglio, anche una galleria col secondo foro d’ uscita. La Svezia è l ‘ esempio perfetto. Si chiede –a mio parere doverosamente- di essere in possesso anche di altre competenze, oltre a quelle della conoscenza della propria materia di insegnamento…stò con la Svezia anche per questo. Più di prima.
Non c'è bisogno di scaldarsi troppo.
I "tuoi soldi" valgono come i miei, così come tutto.
Nessuno mette in dubbio la tua opinione. Dico semplicemente che i dati dicono che è sbagliata. A questo link http://www.gildavenezia.it/mestiere/documenti/retribuzioni_docenti_italiani.htm trovi un sacco di documenti interessanti e anche alcune considerazioni, non da ultima quella dell'attuale ministro dell'istruzione.
Interessante come la tabella "Stipendi dei docenti europei dopo 15 anni di carriera" metta Svezia e Italia praticamente alla pari. Salvo poi trovare, nei pdf di "Stipendi in europa" differenze abissali.
Ma andiamo con ordine: non ho mai detto "pagasse di più lo stato, si insegnerebbe meglio". Ho detto che gli stipendi bassi sono una parte del problema. Mi sembrava chiaro che ponessi di più l'attenzione alla continuità didattica, per dire. Sfido altre sì chiunque a dire che farebbe un qualunque lavoro alla stessa maniera indipendentemente dai soldi che riceverà. Non è un caso che i lavori che richiedono formazione e che portano grandi responsabilità siano pagati più di altri. Io mi chiedo: siamo sicuri che l'insegnamento non sia un lavoro di grande responsabilità?!
Il problema infatti non sono solo i soldi, anche se resta il fatto che http://www.superabile.it/web/it/CANALI_TEMATICI/Scuola_e_Formazione/Qui_Europa/info-1549421700.html siamo molto indietro.
Io avrei anche fatto notare la precarietà e la frammentazione dell'insegnamento degli ultimi anni: questa è una gravissima carenza, molto italiana. I precari non possono programmare la propria formazione né quella dei bambini/ragazzi; pesano poi sulle casse dello stato (che è sempre il tuo eh) quando restano senza lavoro e prendono l'assegno di disoccupazione. E pensiamo anche al danno sociale: una persona che fa una scelta di vita, ma che viene frustrata a lungo probabilmente perderà entusiasmo e quindi lavorerà peggio.
Se non l'avessi visto ti consiglio http://www.rai.tv/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-68f9e641-2a53-40a0-8053-e7c92dc3ace5.html?p=0.
Non mi risulta che in Italia non si studi pedagogia. Se non erro negli ultimi anni è diventato molto più difficile insegnare senza formazione psicopedagogica adeguata. Ho amiche che dopo aver fatto l'ISEF e aver insegnato per diversi anni si sono ritrovate a doversi iscrivere nuovamente all'università per acquisire le competenze richieste. Questo è sicuramente un bene, ma magari dopo anni di insegnamento sarebbe meglio guardare al singolo, perché generalizzare è sempre complicato.
Ribadisco anche che, tra tutte le cose da fare, ci sarebbe da introdurre un sistema adeguato di valutazione degli insegnanti. Bisognerebbe abbandonare il sistema del concorso, ormai fallimentare e corruttibile, e passare a reclutamenti basati sul merito. Questo vale solo nel privato, in Italia. Qui il discorso diventa davvero di "sistema paese" e magari non è il momento. Di certo in questo la Svezia è molto più avanti. Di solito però un sistema del genere fa sì che gli stipendi salgano, naturalmente: mi vuoi perché sono bravo, ok, pagami.
Poi potremmo parlare del sistema scolastico svedese, con 3 voti (non superato, superato, superato molto bene) e nessun esame per i primi 9 anni di scuola. Ma siccome per ora lo conosco poco mi astengo. Di certo il sistema è ben finanziato, a tutti i livelli.
Infine ti chiedo: valgono di più i papiri che certificano le competenze, oppure le capacità personali, magari non su papiro? Ho una carissima amica, italiana, che lavora qui a Stoccolma in una scuola particolare, per bambini autistici. La sua formazione è linguistica (laurea italiana in lingue sia di I che di II livello), eppure 5 anni fa è stata assunta da questa scuola perché evidentemente hanno trovato che potesse essere la persona giusta. Senza formazione pedagogica specifica precedente.
E comunque è quasi paradossale che io che mi sono trasferito in Svezia debba difendere gli insegnanti italiani Smile

E' una discussione interessante, non volevo che ti offendessi. Scusa.
Andiamo avanti?
/Davide
Tornare in alto Andare in basso
stockolasvezia
Volpe
Volpe


Numero di messaggi : 117
Data d'iscrizione : 18.06.10

MessaggioTitolo: Re: insegnare in Svezia   Mer Ago 25, 2010 11:49 pm

Guarda che nessuno si è offeso, Smile ci mancherebbe.
Però non mi bastano le cifre “del lamento”. Ci sono alcune professioni che non si possono intraprendere perché sono finiti tutti gli altri concorsi.(non l 'hai detto tu, lo dico io).Qui la colpa è dello stato che non permette di sfruttare i talenti personali.Ma scegliere di fare l’ insegnante (come scegliere di fare il medico, o l’ infermiere) presupporrebbe una vocazione, la quale imporrebbe (la fiera del condizionale) di procurarsi da soli quelle competenze che sono necessarie a svolgere alcune professioni. A quel punto si potrebbe parlare seriamente di stipendi.Non è fare il benzinaio, riempire un serbatoio, come non è passare una conoscenza di dati. Ho amicizie anche io nel mondo degli insegnanti, e il lamento economico è uno standard. Ma ancora devo sentire chi si lamenta seriamente del perché una classe, dopo 5 anni, abbia un livello di preparazione sconcertante.
Con calma mi leggo i dati che hai postato. Smile
Tornare in alto Andare in basso
lilla gumman
Ghiottone
Ghiottone


Numero di messaggi : 225
Età : 47
Localizzazione : pontedera e a volte trollhättan
Data d'iscrizione : 19.02.09

MessaggioTitolo: Re: insegnare in Svezia   Gio Ago 26, 2010 8:33 am

scusate se mi intrometto... è vero che in Svezia nelle scuole private e anche in quelle pubbliche a volte si può trovare lavoro come insegnanti (soprattutto supplenze) addirittura senza aver completato gli studi, ma sembra si tratti di pochi casi dovuti alla mancanza di insegnanti. Per quanto riguarda l'insegnamento della lingua italiana, si guadagna in genere poco perchè si tratta chiaramente di poche ore...non è che la lingua italiana sia come l'inglese e quindi la richiesta non è tantissima, in più considerate che ci sono diversi svedesi laureati in italiano e secondo voi chi prendono a lavorare? uno svedese che è laureato in italiano oppure un italiano che non parla la lingua svedese?
quanto al sistema scolastico anche io nutro un pò di dubbi riguardo al fatto che non ci sono voti mi sembra fino alla classe 9 (16 anni circa), ma non ci sono paragoni: i bambini non svedesi hanno diritto a delle ore di insegnamento nella loro lingua, in più anche a un corso supplementare in svedese: svenska som andra språk (materia che tra l'altro sto studiando) cioè la lingua svedese come lingua seconda e non per i madrelingua. Inoltre scusate ma come mamma di un bambino di 8 anni posso dire che anche io sono molto scontenta della scuola e di come è diventata, anche se naturalmente non si può fare di tutta l'erba un fascio...
ma poi vogliamo mettere le ore in cui il bambino (in Svezia) finita la scuola può cmq rimanere lì perchè i genitori lavorano! io devo fare i salti mortali! e...dulcis in fundo...la mensa a scuola e molti libri sono GRATIS!!!!!!!!!!
Insomma, come al solito ci sono i pro e i contro..cmq io volevo sottolineare che l'offerta di lavoro non è ampissima e la concorrenza abbastanza nutrita invece...lycka till!!!!
Tornare in alto Andare in basso
Eli-o-Da
Tasso
Tasso


Numero di messaggi : 81
Data d'iscrizione : 20.01.10

MessaggioTitolo: Re: insegnare in Svezia   Gio Ago 26, 2010 11:16 am

O è la mancanza di insegnanti, o è che di solito guardano alla persona e non ai soli papiri (pensiamo ai concorsi...).
Poi sia chiaro che non difendo a spada tratta il sistema scolastico italiano, anzi. Difendevo gli insegnanti, o una parte di questi, quelli capaci, che spesso non sono in condizioni di lavorare come vorrebbero. E questo è dovuto sia alle troppe riforme sconclusionate e sovrapposte degli ultimi 10-15 anni, sia alle carenze strutturali.
Il sistema scolastico (ma più in generale sociale) svedese ha una lunghissima serie di vantaggi rispetto a quello italiano. Ha anche degli aspetti negativi, a mio parere. Ma non volevo farne l'ennesimo "scontro" Italia-Svezia, dove c'è chi sta da una parte e chi dall'altra (perché io abito in Svezia, abbiamo mollato tutto per venire su...), volevo cercare di approfondire la questione, perché trovo che sia interessante.
Tornare in alto Andare in basso
Sally
Aringa
Aringa


Numero di messaggi : 5
Data d'iscrizione : 21.08.10

MessaggioTitolo: Re: insegnare in Svezia   Ven Ago 27, 2010 4:31 pm

Personalmente posso dire che la SSIS era un percorso valido per la formazione dell'insegnante, peccato che lo hanno abolito perchè è stato definito uno "sbaglio" dal governo, mentre in tutta Europa si continua nello stesso modo.

Inoltre posso anche dire che la stessa opinione dell'insegnante che è sovrapagato è abbastanza diffusa anche tra le famiglie...questo è a mio parere molto grave perchè mette in luce un sistema non meritocratico (se l'istruzione permettesse un lavoro dignitoso nessuno lo direbbe), una pecca troppo grave per un paese che vuol darsi le arie di un membro della comunità europea...ancora più grave è che questa opinione sia di una persona che vuol far capire di conoscere la Svezia...se si capisse questo nuovo mondo ci si accorgerebbe qual è la filosofia che porta un governo a stanziare nuovi fondi e non a tagliare anche l'impossibile.

Certo che siamo pagati più di quello che ci meritiamo!!!Non serve a niente studiare in Italia. Anche questa è un'opinione molto diffusa e non a caso si accompagna spesso alle lamentele di chi si derubato dello stipendio degli insegnanti.
Tornare in alto Andare in basso
koso
Scoiattolo
Scoiattolo
avatar

Numero di messaggi : 33
Età : 49
Localizzazione : Modena
Data d'iscrizione : 08.02.10

MessaggioTitolo: Re: insegnare in Svezia   Lun Ago 30, 2010 1:30 am

Ho appena trovato questa intervista di una italiana che insegna a Stoccolma...
http://www.voglioviverecosi.com/index.php?storie-e-racconti-dal-mondo-racconti-inusuali-raccolte-sui-mezzi-d-informazione_54/mara-allordi-come-si-vive-in-svezia-italiani-che-vivono-in-scandinavia_507/
Tornare in alto Andare in basso
Eli-o-Da
Tasso
Tasso


Numero di messaggi : 81
Data d'iscrizione : 20.01.10

MessaggioTitolo: Re: insegnare in Svezia   Lun Ago 30, 2010 10:56 am

koso ha scritto:
Ho appena trovato questa intervista di una italiana che insegna a Stoccolma...
http://www.voglioviverecosi.com/index.php?storie-e-racconti-dal-mondo-racconti-inusuali-raccolte-sui-mezzi-d-informazione_54/mara-allordi-come-si-vive-in-svezia-italiani-che-vivono-in-scandinavia_507/
Sembra un po' uno spot pubblicitario di Stoccolma.
Sull'insegnamento non c'è praticamente niente, sarebbe interessante capire meglio cosa/come si insegna pedagogia all'università qui. Ma immagino che non l'avrebbero intervistata solo per quello Smile
Tornare in alto Andare in basso
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: insegnare in Svezia   

Tornare in alto Andare in basso
 
insegnare in Svezia
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» insegnare in Svezia
» Insegnare italiano in Svezia
» insegnare italiano in svezia
» Insegnare lingue classiche o italiano
» lavoro in svezia

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
mondosvezia :: Vivere in Svezia :: Lavoro-
Andare verso: