mondosvezia

Un forum per chi ama la Svezia e i paesi scandinavi. Utile per chi cerca informazioni sui viaggi, cucina locale, cultura, tradizioni, lingua e altro.
 
IndiceIndice  FAQFAQ  CercaCerca  RegistratiRegistrati  Accedi  

Condividere | 
 

 Iniziative: visita alla mostra Munch e lo spirito del Nord

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
beppe
Alce
Alce
avatar

Numero di messaggi : 928
Età : 44
Localizzazione : Stoccolma, pardon ora sono in Veneto
Data d'iscrizione : 18.07.08

MessaggioTitolo: Iniziative: visita alla mostra Munch e lo spirito del Nord   Ven Ott 08, 2010 4:56 pm

Interessante esposizione sulla pittura scandinava ad Udine.

Si potrebbe creare un'iniziativa per una visita.



MUNCH E LO SPIRITO DEL NORD.
Scandinavia nel secondo ottocento
25 settembre 2010 – 6 marzo 2011

SEDE ESPOSIZIONE
Villa Manin - Piazza Manin, 10
33033 Passariano di Codroipo (UD)

ORARIO
dal 26 settembre al 1 novembre: ore 9 - 19
dal 2 novembre al 6 marzo 2011:
- da lunedì a venerdì: ore 9 - 18,
- sabato, domenica e festivi: ore 9 - 19

Chiuso il 24,25 e 31 dicembre 2010.
1 gennaio ore 11 - 19


Nel suo progetto quadriennale dedicato alle "Geografie dell'Europa", Villa Manin propone il secondo importante appuntamento, dopo il primo sul rapporto tra la pittura francese e quella del centro ed est Europa nel secondo Ottocento. Progetto, nella sua interezza, volto a studiare alcune delle maggiori evidenze della pittura europea tra la metà del XIX secolo e il primo decennio di quello successivo.

Munch e lo spirito del Nord. Scandinavia nel secondo Ottocento vuole, per la prima volta in Italia, costruire il racconto di una storia che identifica appunto lo spirito del Nord con la pittura in Norvegia, Svezia, Finlandia e Danimarca. Specialmente dedicata al paesaggio, ma ben raccolta anche attorno al tema del ritratto e della figura, la mostra, composta di circa 130 opere provenienti soprattutto dai musei scandinavi ma anche da alcuni altri musei sia europei che americani, si dividerà in cinque sezioni.

Le prime quattro riservate alle scuole nazionali degli Stati appena menzionati, mentre la sezione di chiusura verrà dedicata a Edvard Munch, con 40 opere in totale, di cui 30 quadri e 10 lavori su carta.

Dunque una sorta di grande mostra nella mostra, prendendo in considerazione gli anni di esordio vicini alla pittura del pittore norvegese Krohg e poi i due decenni - l'ultimo del XIX secolo e il primo del XX - che ne hanno decretato l'universale fama.

Ma riandando alle scuole nazionali prima di Munch, alcuni dipinti a evidenziare, prima dello scavalcamento di metà secolo, la situazione della cosiddetta "Golden Age" in Danimarca, con le opere prima di Eckersberg e poi di Kobke, Lundbye, P.C. Skovgaard e Dreyer. Così come in Norvegia una breve introduzione sarà riservata a Dahl, Fearnley, Balke e Gude; in Svezia almeno a Larson, Berg e Wahlberg e in Finlandia a von Wright e Holmberg. Poi la mostra prenderà il suo corso dentro la seconda metà del XIX secolo, attenta a individuare, attraverso la scelta dei dipinti, quello sguardo che ha fatto del Nord un luogo non soltanto fisico ma anche dell'anima. E che quindi non può che trovare in Munch il suo logico e imprescindibile punto d'arrivo. Ma prima la schiettezza, la luminosità, il silenzio e il fragore del paesaggio nordico sono interpretazione che talvolta vira verso una problematicità che fa dei luoghi naturali un sentimento arcano e quasi primordiale.

Questo senso del tempo fondo, la chiarità delle estati, la profondità delle notti invernali, il velluto del muschio dell'erba, il bianco dei fiori sotto il bianco delle lune estive, è quello che l'esposizione vuole mostrare al pubblico italiano. Ovviamente non facendo mancare alcuno dei principali protagonisti, a cominciare da Ring, Philipsen, Krøyer e soprattutto Hammershøi (cui sarà dedicata un'intera sala a Villa Manin) in Danimarca. Per proseguire almeno con Hertervig, Cappelen, Killand, Thaulow, Krøgh, Sohlberg in Norvegia; e poi Larrsson, Nordström, Zorn, Ekström, Prince Eugen, Strindberg in Svezia; Edelfelt, Gallen- Kallela, Järnefelt, Churberg, Halonen, Thesleff in Finlandia. Alcuni dei nomi dunque che per la prima volta consentiranno, attraverso una mostra ampia e documentata, di far conoscere al pubblico italiano la pittura in Scandinavia.


Tornare in alto Andare in basso
November
Alce
Alce
avatar

Numero di messaggi : 588
Localizzazione : Karlstad - Svezia (Planet of the apes)
Data d'iscrizione : 18.02.10

MessaggioTitolo: Re: Iniziative: visita alla mostra Munch e lo spirito del Nord   Ven Ott 08, 2010 11:11 pm

Shocked
Ed ora che non sono più in Friuli..., quelli si svegliano ! Neutral
Villa Manin si trova un po' fuori Udine, c.a. 26 km .
Tornare in alto Andare in basso
http://www.facebook.com/profile.php?id=100001317121432
 
Iniziative: visita alla mostra Munch e lo spirito del Nord
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Visita alla Lanterna di Genova
» Mostra bonsai Club Palermo
» alla mattina non mangia piu'....
» spaghetti alla romana cacio e pepe ( da me rinominati alla libanese )
» Mostra ad oltre il verde...

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
mondosvezia :: Off-topics-
Andare verso: