mondosvezia

Un forum per chi ama la Svezia e i paesi scandinavi. Utile per chi cerca informazioni sui viaggi, cucina locale, cultura, tradizioni, lingua e altro.
 
IndiceIndice  FAQFAQ  CercaCerca  RegistratiRegistrati  Accedi  

Condividi | 
 

 Casa a Stoccolma, consigli sulla locazione.

Andare in basso 
Vai alla pagina : 1, 2, 3  Seguente
AutoreMessaggio
Paolo86
Volpe
Volpe


Numero di messaggi : 100
Localizzazione : Stockholm
Data d'iscrizione : 19.03.13

MessaggioTitolo: Casa a Stoccolma, consigli sulla locazione.   Gio Set 12, 2013 4:34 pm

Salve a tutti,
forse tra poco mi dovrò trasferire nella huvudstaden e iniziavo già a preoccuparmi di una delle questioni più importanti, l'appartamento.
So che è una domanda trita e ritrita ma visti gli scontri recenti ne vorrei parlare con qualcuno sicuramente con più esperienze di me.

Dove cerchereste a Stoccolma?
(con Stoccolma intendo non solo la città intesa in senso stretto ma anche tutta l'area metropolitana).
Al di là della scelta economica (quindi no non posso permettermi un appartamento da 20 mila Kr al mese in centro), ci sono zone dove VOI non vi sentireste tranquilli o meno tranquilli?
Non ho niente contro immigrati però c'è poco da inventarsi, i quartieri simil ghetto in Svezia ci sono e preferirei di evitare zone tipo arabia saudita se possibile.

Finora nelle città più piccole ho sempre cercato di evitare alcuni quartieri facenti parti il MiljonProgramme, certo forse è una esagerazione ma preferisco evitarle come zone anche se tranquille senza scontri quotidiani eccecc.
Eccone una lista per quanto riguarda Stoccolma:
Rinkeby, Tensta and Husby in Stockholm Municipality
Bredäng, Skärholmen and Vårberg in Stockholm Municipality
Vårby gård, Masmo, Alby, Fittja and Hallunda in Huddinge Municipality and Botkyrka Municipality outside Stockholm
Jordbro and Brandbergen in Haninge Municipality outside Stockholm.

Aggiungo che per esigenze lavorative sarebbe comodo stare lungo la linea dei treni pendolari (meglio quella che va da Solna a Södertalje per intenderci), o in un posti non troppo lontani da T Centralen per avere ovviamente possibilita' di spostamento rapido.

Aggiungero' anche una domanda diretta, Flemingsberg e' una zona tranquilla di per se'? Anche se fuori dall'area della tunnelbana purtroppo.
So benissimo che non e' facile ma spero qualcuno possa darmi qualche consiglio...
Vi ringrazio!!
Torna in alto Andare in basso
balorso
Alce
Alce
avatar

Numero di messaggi : 1320
Localizzazione : Svezia
Data d'iscrizione : 24.10.07

MessaggioTitolo: Re: Casa a Stoccolma, consigli sulla locazione.   Gio Set 12, 2013 9:09 pm



Secondo me sono tutte sufficentemente tranquille, anche se alcune sono un po' piu'brutte di altre.

Fleminsgberg e' molto tranquilla. Non c'e' la metro perche' c'e' il pendeltåg. Cmq ci sono anche gli autobus.
Torna in alto Andare in basso
http://balorso.blogspot.com/
Paolo86
Volpe
Volpe


Numero di messaggi : 100
Localizzazione : Stockholm
Data d'iscrizione : 19.03.13

MessaggioTitolo: Re: Casa a Stoccolma, consigli sulla locazione.   Lun Set 16, 2013 7:27 pm

Non credo che tu consiglieresti a qualcuno di vivere tranquillamente a RInkerby se ha altre possibilita'.
Torna in alto Andare in basso
spidernik84
Alce
Alce
avatar

Numero di messaggi : 554
Età : 34
Localizzazione : Somewhere in Sweden
Data d'iscrizione : 24.04.10

MessaggioTitolo: Re: Casa a Stoccolma, consigli sulla locazione.   Lun Set 16, 2013 10:43 pm

Le zone che hai elencato, specie Rinkeby, Tensta, Husby, Skärholmen, Hallonbergen e Fittja, sono quelle notoriamente "delicate". Il motivo è la prevalenza di stranieri, appunto. Sono le più famose, altre non ne conosco.
Se vuoi zone più tranquille devi spendere di più, in generale. Puoi provare a cercare su hemnet.se per zona ed in base ai prezzi puoi più o meno farti un'idea del ceto sociale. Triste a dirsi ma questa è la situazione.
Torna in alto Andare in basso
http://spidernik84.altervista.org
Gabri88
Volpe
Volpe


Numero di messaggi : 139
Data d'iscrizione : 20.05.13

MessaggioTitolo: Re: Casa a Stoccolma, consigli sulla locazione.   Mar Set 17, 2013 12:47 am

spidernik84 ha scritto:
Triste a dirsi ma questa è la situazione.
Invece nell'Upper East Side a Manhattan é pieno di muratori o di ispanici cosí come numerosi avvocati e banker vivono a Brooklyn.
Torna in alto Andare in basso
Bad Grass Admin
Amministratore
Amministratore
avatar

Numero di messaggi : 1278
Età : 38
Localizzazione : Sollentuna
Data d'iscrizione : 19.07.07

MessaggioTitolo: Re: Casa a Stoccolma, consigli sulla locazione.   Mar Set 17, 2013 9:10 am

spidernik84 ha scritto:
Le zone che hai elencato, specie Rinkeby, Tensta, Husby, Skärholmen, Hallonbergen e Fittja, sono quelle notoriamente "delicate". Il motivo è la prevalenza di stranieri, appunto. Sono le più famose, altre non ne conosco.
Se vuoi zone più tranquille devi spendere di più, in generale. Puoi provare a cercare su hemnet.se per zona ed in base ai prezzi puoi più o meno farti un'idea del ceto sociale. Triste a dirsi ma questa è la situazione.
Non è "la prevalenza gli stranieri". Ci sono gli stranieri perché lì costa meno e mediamente gli stranieri hanno meno soldi degli Svedesi. Se gli immigrati iracheni, invece che fare i tassisti, lavorassero nelle ditte IT, allora starebbero tutti ad Hammarby Sjöstad e a Östermalm.

_________________________________________________
Torna in alto Andare in basso
http://rinascitaalnord.wordpress.com/
Paolo86
Volpe
Volpe


Numero di messaggi : 100
Localizzazione : Stockholm
Data d'iscrizione : 19.03.13

MessaggioTitolo: Re: Casa a Stoccolma, consigli sulla locazione.   Mar Set 17, 2013 11:24 am

spidernik84 ha scritto:
Le zone che hai elencato, specie Rinkeby, Tensta, Husby, Skärholmen, Hallonbergen e Fittja, sono quelle notoriamente "delicate". Il motivo è la prevalenza di stranieri, appunto. Sono le più famose, altre non ne conosco.
Se vuoi zone più tranquille devi spendere di più, in generale. Puoi provare a cercare su hemnet.se per zona ed in base ai prezzi puoi più o meno farti un'idea del ceto sociale. Triste a dirsi ma questa è la situazione.
Grazie del consiglio. Si immaginavo che fosse cosi' come in tutto il resto del mondo.
E se posso cerchero' di evitare certe zone.
Torna in alto Andare in basso
Paolo86
Volpe
Volpe


Numero di messaggi : 100
Localizzazione : Stockholm
Data d'iscrizione : 19.03.13

MessaggioTitolo: Re: Casa a Stoccolma, consigli sulla locazione.   Mar Set 17, 2013 11:34 am

In linea di massima le zone a fine della linea verde (in entrambi i sensi ma specialmente nella parte sud) sono zone tranquille da quello che mi pare di capire giusto?
Certo abitare a Södermalm non mi dispiacerebbe affatto ma cerco di essere realistico anche =)
Torna in alto Andare in basso
spidernik84
Alce
Alce
avatar

Numero di messaggi : 554
Età : 34
Localizzazione : Somewhere in Sweden
Data d'iscrizione : 24.04.10

MessaggioTitolo: Re: Casa a Stoccolma, consigli sulla locazione.   Mar Set 17, 2013 12:12 pm

Gabri88 ha scritto:
spidernik84 ha scritto:
Triste a dirsi ma questa è la situazione.
Invece nell'Upper East Side a Manhattan é pieno di muratori o di ispanici cosí come numerosi avvocati e banker vivono a Brooklyn.
Non ho colto. È una battuta?

Bad Grass Admin ha scritto:

Non è "la prevalenza gli stranieri". Ci sono gli stranieri perché lì costa meno e mediamente gli stranieri hanno meno soldi degli Svedesi. Se gli immigrati iracheni, invece che fare i tassisti, lavorassero nelle ditte IT, allora starebbero tutti ad Hammarby Sjöstad e a Östermalm.
Quindi neghi la correlazione tra presenza di stranieri e disordini? Senza lanciarsi in approfondite analisi pregne di sociologia e antropologia, portami ad esempio una zona a prevalenza svedese, a Stoccolma, con una situazione simile a quella delle zone elencate e protagonista dei fatti recenti. E non tiriamo in ballo ca**ate come razzismo, classismo e intolleranza, visto che sono ben conscio della genesi del disagio e profondamente contrario alla linea adottata dai governi europei per gestire il problema. Atteniamoci ai fatti. Te la senti davvero di negare questa correlazione o fai il bastian contrario per principio?
In quanto alla simpatica provocazione: ho comprato casa nella umile e anonima Skarpnäck, pur lavorando nell'IT. La tua ipotesi è pertanto fallace.
Torna in alto Andare in basso
http://spidernik84.altervista.org
Bad Grass Admin
Amministratore
Amministratore
avatar

Numero di messaggi : 1278
Età : 38
Localizzazione : Sollentuna
Data d'iscrizione : 19.07.07

MessaggioTitolo: Re: Casa a Stoccolma, consigli sulla locazione.   Mar Set 17, 2013 1:30 pm

spidernik84 ha scritto:
Quindi neghi la correlazione tra presenza di stranieri e disordini? Senza lanciarsi in approfondite analisi pregne di sociologia e antropologia, portami ad esempio una zona a prevalenza svedese, a Stoccolma, con una situazione simile a quella delle zone elencate e protagonista dei fatti recenti. E non tiriamo in ballo ca**ate come razzismo, classismo e intolleranza, visto che sono ben conscio della genesi del disagio e profondamente contrario alla linea adottata dai governi europei per gestire il problema. Atteniamoci ai fatti. Te la senti davvero di negare questa correlazione o fai il bastian contrario per principio?
In quanto alla simpatica provocazione: ho comprato casa nella umile e anonima Skarpnäck, pur lavorando nell'IT. La tua ipotesi è pertanto fallace.
Una correlazione c'è ma tu hai scritto: "Le zone che hai elencato [...] sono quelle notoriamente "delicate". Il motivo è la prevalenza di stranieri, appunto.". Scritto così, indichi nella presenza (anzi, prevalenza) di stranieri la ragione per cui quelle zone sono "delicate". Questo è vero ma non del tutto e io ho fatto una precisazione. È chiaro che dove si incrociano tante culture sia più facile che nascano attriti. È vero anche che non è l'essere straniero a rendere un quartiere pericoloso.
Non conosco zone di Stoccolma dove ci sono prevalentemente Svedesi e disordini. Però posso fare l'esempio complementare: una zona ricca di immigrati e senza disordini. Mi riferisco alla mia, Sollentuna: ci sono un sacco di stranieri, più della metà, a occhio. Non c'è stato alcun disordine, tuttavia. Come mai? I Turchi e gli Africani di Sollentuna sono più Svedesi di quelli di Tensta? Penso che questo sia sufficiente a smentire la tua, di ipotesi.
Spiegato in altre parole, la prevalenza degli stranieri nei quartieri delicati è un effetto, oltre che una causa. Tu osservi che dove ci sono immigrati, ci sono i disordini. Io dico che i disordini sono presenti dove c'è più povertà e che gli immigrati sono più poveri degli indigeni. La tua osservazione è veritiera ma al tempo stesso incompleta, miope e fuorviante. Per questo, se la vedo scritta su questo forum e rivolta ad un utente che cerca informazioni, ho il dovere di fare una precisazione. Altrimenti, così, sì che si comincia a pensare che il problema del disagio siano gli stranieri (di cui, ti ricordo, sei parte), si creano pregiudizi e, infine, razzismo.
Qual'è la provocazione?

Detto ciò, spero che il thread rientri nei ranghi.

_________________________________________________
Torna in alto Andare in basso
http://rinascitaalnord.wordpress.com/
spidernik84
Alce
Alce
avatar

Numero di messaggi : 554
Età : 34
Localizzazione : Somewhere in Sweden
Data d'iscrizione : 24.04.10

MessaggioTitolo: Re: Casa a Stoccolma, consigli sulla locazione.   Mar Set 17, 2013 2:23 pm

Bad Grass Admin ha scritto:

Una correlazione c'è ma tu hai scritto: "Le zone che hai elencato [...] sono quelle notoriamente "delicate". Il motivo è la prevalenza di stranieri, appunto.". Scritto così, indichi nella presenza (anzi, prevalenza) di stranieri la ragione per cui quelle zone sono "delicate". Questo è vero ma non del tutto e io ho fatto una precisazione. È chiaro che dove si incrociano tante culture sia più facile che nascano attriti. È vero anche che non è l'essere straniero a rendere un quartiere pericoloso.
Non conosco zone di Stoccolma dove ci sono prevalentemente Svedesi e disordini. Però posso fare l'esempio complementare: una zona ricca di immigrati e senza disordini. Mi riferisco alla mia, Sollentuna: ci sono un sacco di stranieri, più della metà, a occhio. Non c'è stato alcun disordine, tuttavia. Come mai? I Turchi e gli Africani di Sollentuna sono più Svedesi di quelli di Tensta? Penso che questo sia sufficiente a smentire la tua, di ipotesi.
Spiegato in altre parole, la prevalenza degli stranieri nei quartieri delicati è un effetto, oltre che una causa. Tu osservi che dove ci sono immigrati, ci sono i disordini. Io dico che i disordini sono presenti dove c'è più povertà e che gli immigrati sono più poveri degli indigeni. La tua osservazione è veritiera ma al tempo stesso incompleta, miope e fuorviante. Per questo, se la vedo scritta su questo forum e rivolta ad un utente che cerca informazioni, ho il dovere di fare una precisazione. Altrimenti, così, sì che si comincia a pensare che il problema del disagio siano gli stranieri (di cui, ti ricordo, sei parte), si creano pregiudizi e, infine, razzismo.
Nulla di ineccepibile, puntualizzazione doverosa. Stipendi più bassi portano i ceti più bassi a concentrarsi in determinate zone. Per diverse ragioni che non sto a ripetere si ha, anche a Stoccolma, che gli stipendi più bassi li ottengono prevalentemente gli immigrati.
Il percorso è diverso, tuttavia la conclusione è la medesima. La realtà dei fatti non muta e nemmeno la risposta alla domanda di Paolo: sì, quelle zone vengono sconsigliate in quanto a furor di popolo ritenute soggette a degrado e disordini.

Citazione :

Qual'è la provocazione?
Delle molteplici professioni che permettono di guadagnare un rispettoso stipendio dovevi proprio prendere ad esempio la mia? Strano tu non abbia citato ingegneri, ricercatori, medici e altri specialisti. Caso? Non credo, visto che mi punzecchi spesso in merito alla mia professione quando ci si vede di persona Smile
Torna in alto Andare in basso
http://spidernik84.altervista.org
Gabri88
Volpe
Volpe


Numero di messaggi : 139
Data d'iscrizione : 20.05.13

MessaggioTitolo: Re: Casa a Stoccolma, consigli sulla locazione.   Mar Set 17, 2013 2:33 pm

spidernik84 ha scritto:
Gabri88 ha scritto:
spidernik84 ha scritto:
Triste a dirsi ma questa è la situazione.
Invece nell'Upper East Side a Manhattan é pieno di muratori o di ispanici cosí come numerosi avvocati e banker vivono a Brooklyn.
Non ho colto. È una battuta?

Certamente


Ultima modifica di Gabri88 il Mar Set 17, 2013 2:36 pm, modificato 1 volta
Torna in alto Andare in basso
Bad Grass Admin
Amministratore
Amministratore
avatar

Numero di messaggi : 1278
Età : 38
Localizzazione : Sollentuna
Data d'iscrizione : 19.07.07

MessaggioTitolo: Re: Casa a Stoccolma, consigli sulla locazione.   Mar Set 17, 2013 2:35 pm

spidernik84 ha scritto:

Delle molteplici professioni che permettono di guadagnare un rispettoso stipendio dovevi proprio prendere ad esempio la mia? Strano tu non abbia citato ingegneri, ricercatori, medici e altri specialisti. Caso? Non credo, visto che mi punzecchi spesso in merito alla mia professione quando ci si vede di persona Smile
Ah, non avevo colto. È un caso. Ho parlato di lavoratore nell'IT perché è un settore molto popolare e che, soprattutto, in Svezia è ben retribuito. Quindi corrispondeva esattamente al tipo di persona che intendevo, cioè l'onesto lavoratore con uno stipendio tale da permettergli di vivere decentemente o, con qualche sacrificio, in uno dei quartieri fighi che ho citato. "Il tuo lavoro" non è "lavorare nell'IT". Io ho parlato di una grande categoria fatta di tanti mestieri, piuttosto diversi tra loro. Quello che fai tu è nell'IT, ok. Io mi riferivo anche (anzi, soprattutto) agli ingegneri, che tu hai citato come categoria a parte ma che invece, in larghissima percentuale, in Svezia lavorano proprio nell'IT. Avrei potuto scrivere di medici o avvocati, certo.
Insomma, la provocazione te la sei cercata tu.

_________________________________________________
Torna in alto Andare in basso
http://rinascitaalnord.wordpress.com/
spidernik84
Alce
Alce
avatar

Numero di messaggi : 554
Età : 34
Localizzazione : Somewhere in Sweden
Data d'iscrizione : 24.04.10

MessaggioTitolo: Re: Casa a Stoccolma, consigli sulla locazione.   Mar Set 17, 2013 2:37 pm

Bad Grass Admin ha scritto:

Insomma, la provocazione te la sei cercata tu.
Ovvio, perché non ho di meglio da fare. Chiudiamo l'OT e basta. Wink 
Torna in alto Andare in basso
http://spidernik84.altervista.org
Wolfy
Lepre
Lepre


Numero di messaggi : 65
Data d'iscrizione : 05.07.13

MessaggioTitolo: Re: Casa a Stoccolma, consigli sulla locazione.   Mar Set 17, 2013 4:20 pm

Definendo questi quartieri "pericolosi" cosa intendete:
ti accoltellano la sera e ti derubano?
la gente non è il massimo e ci sono solo edifici un po bruttini?
gangster che sparano per le strade?
o sono tranquillamente vivibili solo che sono popolati da immigrati?

Torna in alto Andare in basso
Gabri88
Volpe
Volpe


Numero di messaggi : 139
Data d'iscrizione : 20.05.13

MessaggioTitolo: Re: Casa a Stoccolma, consigli sulla locazione.   Mar Set 17, 2013 4:24 pm

Wolfy ha scritto:
Definendo questi quartieri "pericolosi" cosa intendete:
ti accoltellano la sera e ti derubano?
la gente non è il massimo e ci sono solo edifici un po bruttini?
gangster che sparano per le strade?
o sono tranquillamente vivibili solo che sono popolati da immigrati?

Che le probabilità che accada qualcosa di spiacevole sono mediamente più alte rispetto a quartieri più centrali o comunemente definiti "tranquilli".


Torna in alto Andare in basso
Wolfy
Lepre
Lepre


Numero di messaggi : 65
Data d'iscrizione : 05.07.13

MessaggioTitolo: Re: Casa a Stoccolma, consigli sulla locazione.   Mar Set 17, 2013 4:59 pm

Quindi non sono pericolosi, ogni tanto può accadere ma non è un quartiere come Quarto Oggiaro o quartieri davvero brutti tipo Scampia.
In tutta Milano ogni tanto può accadere
Torna in alto Andare in basso
Gabri88
Volpe
Volpe


Numero di messaggi : 139
Data d'iscrizione : 20.05.13

MessaggioTitolo: Re: Casa a Stoccolma, consigli sulla locazione.   Mar Set 17, 2013 5:11 pm

Wolfy ha scritto:
Quindi non sono pericolosi, ogni tanto può accadere ma non è un quartiere come Quarto Oggiaro o quartieri davvero brutti tipo Scampia.
In tutta Milano ogni tanto può accadere

Bè, ma è tutto relativo. Conosco gente che vive a Q.to Oggiaro, Baggio, Corvetto e che dice "Si ma non sono quartieri tanto pericolosi, a Milano anche ai Navigli si può essere scippati o aggrediti".

Stiamo parlando comunque di Stoccolma che non è Caracas o Napoli; però io non mi sentirei così tranquillo in certi quartieri la sera (ovvero, a breve, dopo le 3 di pomeriggio rendeer  )
Torna in alto Andare in basso
Wolfy
Lepre
Lepre


Numero di messaggi : 65
Data d'iscrizione : 05.07.13

MessaggioTitolo: Re: Casa a Stoccolma, consigli sulla locazione.   Mar Set 17, 2013 5:51 pm

ok grazie, era per capire meglio visto che ad ottobre voglio venire a vivere a Stoccolma e dovrò trovarmi un posto.
Torna in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Casa a Stoccolma, consigli sulla locazione.   Mar Set 17, 2013 6:32 pm

spidernik84 ha scritto:
Gabri88 ha scritto:
spidernik84 ha scritto:
Triste a dirsi ma questa è la situazione.
Invece nell'Upper East Side a Manhattan é pieno di muratori o di ispanici cosí come numerosi avvocati e banker vivono a Brooklyn.
Non ho colto. È una battuta?

Bad Grass Admin ha scritto:

Non è "la prevalenza gli stranieri". Ci sono gli stranieri perché lì costa meno e mediamente gli stranieri hanno meno soldi degli Svedesi. Se gli immigrati iracheni, invece che fare i tassisti, lavorassero nelle ditte IT, allora starebbero tutti ad Hammarby Sjöstad e a Östermalm.
Quindi neghi la correlazione tra presenza di stranieri e disordini? Senza lanciarsi in approfondite analisi pregne di sociologia e antropologia, portami ad esempio una zona a prevalenza svedese, a Stoccolma, con una situazione simile a quella delle zone elencate e protagonista dei fatti recenti. E non tiriamo in ballo ca**ate come razzismo, classismo e intolleranza, visto che sono ben conscio della genesi del disagio e profondamente contrario alla linea adottata dai governi europei per gestire il problema. Atteniamoci ai fatti. Te la senti davvero di negare questa correlazione o fai il bastian contrario per principio?
In quanto alla simpatica provocazione: ho comprato casa nella umile e anonima Skarpnäck, pur lavorando nell'IT. La tua ipotesi è pertanto fallace.
Beh io lavoro nell'IT e la ditta mi paga la casa a Östermalm.
Questo avvalora l'ipotesi dell'admin. Smile
Torna in alto Andare in basso
Paolo86
Volpe
Volpe


Numero di messaggi : 100
Localizzazione : Stockholm
Data d'iscrizione : 19.03.13

MessaggioTitolo: Re: Casa a Stoccolma, consigli sulla locazione.   Mer Set 18, 2013 1:11 am

Bad Grass Admin ha scritto:
Tu osservi che dove ci sono immigrati, ci sono i disordini. Io dico che i disordini sono presenti dove c'è più povertà e che gli immigrati sono più poveri degli indigeni. La tua osservazione è veritiera ma al tempo stesso incompleta, miope e fuorviante. Per questo, se la vedo scritta su questo forum e rivolta ad un utente che cerca informazioni, ho il dovere di fare una precisazione. Altrimenti, così, sì che si comincia a pensare che il problema del disagio siano gli stranieri (di cui, ti ricordo, sei parte), si creano pregiudizi e, infine, razzismo.
La mia intenzione non voleva essere dispregiativa ne' razzista.
Il dato di fatto e' che ci sono certi quartieri meno tranquilli, molto popolari perche' magari abitati da persone con introiti minori o precari (badate bene non sto dando del criminale o fannullone a nessuno) e spesso questi sono immigrati e provenienti dal mediooriente.
Tante' che nella mia prima richiesta ho escluso le zone facenti parti del MiljionProgramme perche' le ritenevo meno tranquille. Non ho chiesto esclusivamente in quali zone vivevano persone di razza bianca! Io so che a Rinkerby la % di immigrati mediorientali e' molto maggiore rispetto ad altri quartieri. Perche' nasconderlo? Ma molti altri quartieri che ho citato non li ho nemmeno mai visti e non ho idea di chi ci viva sinceramente ed ero qui per INFORMARMI presso qualcuno di Stoccolma.
Posso capire che in contesto di disagio simile possano accadere disordini sociali come gia' accaduti (anche se non e' ovviamente l'unica causa).

Come in Italia non vorrei vivere in una zona piena di palazzoni di 20 piani stessa cosa vorrei evitare di fare a Stoccolma.

Poi e' verissimo che Malmö ha il 37% di immigrati ed e' una delle citta' piu' pericolose della Svezia. Ma non si puo' nemmeno generalizzare immigrati=crimine e violenza e stupri come viene ampiamento fatto in Italia.

Non mi pare che in certi quartieri di Napoli dove si sparano quasi settimanalmente sia pieno di immigrati ANZI!
La mia era una richiesta puramente informativa per evitare alcune zone meno tranquille che OVUNQUE ESISTONO.
Indipendentemente da chi ci vive.
Torna in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Casa a Stoccolma, consigli sulla locazione.   Mer Set 18, 2013 1:42 am

Per curiosità, in Italia in che città vivi?
Torna in alto Andare in basso
Paolo86
Volpe
Volpe


Numero di messaggi : 100
Localizzazione : Stockholm
Data d'iscrizione : 19.03.13

MessaggioTitolo: Re: Casa a Stoccolma, consigli sulla locazione.   Mer Set 18, 2013 11:08 am

Fonsie ha scritto:
Per curiosità, in Italia in che città vivi?
Ravenna e Ferrara.
La prima è uno dei posti più tranquilli in Italia, le aree pericolose sono confinate alla zona limitrofa alla stazione e a lido adriano (un paesino a 15 km dal centro dove si si sparano pure di giorno). A Ravenna si ha paura delle rapine in appartamento, quello si capitano molto di frequente e non puoi vivere senza inferriate. Ma a parte questo è raro succeda altro (anche se le cose stanno sempre peggiorando purtroppo).

Ferrara ha molte più aree problematiche e molti più spacciatori, ma anche questo è stato finora abbastanza confinato.

Rispetto a Bologna o Pisa sono un altro mondo, per fare 2 dei peggiori altri esempi che conosco.
Ammetto che non sono abituato alle grandi città.
Torna in alto Andare in basso
Gabri88
Volpe
Volpe


Numero di messaggi : 139
Data d'iscrizione : 20.05.13

MessaggioTitolo: Re: Casa a Stoccolma, consigli sulla locazione.   Mer Set 18, 2013 1:31 pm

Mecojoni! A leggere un post simile, uno straniero confermerebbe lo stereotipo secondo cui l'Italia sia un paese di delinquenti e pericolosissimo affraid 

Paolo86 ha scritto:

Ravenna è uno dei posti più tranquilli in Italia
+

Paolo86 ha scritto:
un paesino a 15 km dal centro dove si si sparano pure di giorno
+

Paolo86 ha scritto:
A Ravenna si ha paura delle rapine in appartamento, quello si capitano molto di frequente

Paolo86 ha scritto:
le cose stanno sempre peggiorando purtroppo
=


Paolo86 ha scritto:
Ammetto che non sono abituato alle grandi città.
Già
Torna in alto Andare in basso
Bad Grass Admin
Amministratore
Amministratore
avatar

Numero di messaggi : 1278
Età : 38
Localizzazione : Sollentuna
Data d'iscrizione : 19.07.07

MessaggioTitolo: Re: Casa a Stoccolma, consigli sulla locazione.   Mer Set 18, 2013 1:41 pm

State andando molto off-topic.king 

_________________________________________________
Torna in alto Andare in basso
http://rinascitaalnord.wordpress.com/
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: Casa a Stoccolma, consigli sulla locazione.   

Torna in alto Andare in basso
 
Casa a Stoccolma, consigli sulla locazione.
Torna in alto 
Pagina 1 di 3Vai alla pagina : 1, 2, 3  Seguente
 Argomenti simili
-
» Casa a Stoccolma, consigli sulla locazione.
» Aiuto casa a Stoccolma!!!!!!
» cerco casa a stoccolma possibilmente vicino il Karolinska I.
» consigli ostello stoccolma
» Come siete sistemati a Stoccolma

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
mondosvezia :: Stoccolma-
Vai verso: