mondosvezia

Un forum per chi ama la Svezia e i paesi scandinavi. Utile per chi cerca informazioni sui viaggi, cucina locale, cultura, tradizioni, lingua e altro.
 
IndiceIndice  FAQFAQ  CercaCerca  RegistratiRegistrati  Accedi  

Condividi | 
 

 Svezia: il paese delle soppressioni? (di animali)

Andare in basso 
Vai alla pagina : 1, 2  Seguente
AutoreMessaggio
Aprile
Scoiattolo
Scoiattolo


Numero di messaggi : 32
Data d'iscrizione : 26.08.14

MessaggioTitolo: Svezia: il paese delle soppressioni? (di animali)    Sab Lug 11, 2015 6:20 pm

Cercondo info su Svezia cani e gatti, mi sono imbattuta su questa pagina (scioccante):

http://www.veganzetta.org/svezia-il-paese-delle-soppressioni/

Ove si denuncia che in Svezia è legale far sopprire il proprio animale domestico pur completamente sano. E sembra essere una pratica molto diffusa e richiesta (si parla di 6mila cani all'anno).

Per me, che ho un cuore animalista, è una notizia scioccante. Anche perchè alla gente e agli animalisti svedesi sembra importi ben poco... Io credevo la Svezia una nazione "avanti", visto la grande tutela all'ambiente.

Questo post non vuole essere una discussione sul confronto con la realtà italiana, molto critica certo, con animali che passano la vita dentro una cella spesso lager (a sto punto forse è meglio una indolore eutanasia). Nè il confronto con paesi tipo Spagna ed est Europa.

Non mi sembra una bufala e la cosa mi sconvolge assai....

(e sto pensando se mi traferisco là con cane e gatti... che tutela hanno i miei gatti liberi di circolare?)
Torna in alto Andare in basso
balorso
Alce
Alce
avatar

Numero di messaggi : 1321
Localizzazione : Svezia
Data d'iscrizione : 24.10.07

MessaggioTitolo: Re: Svezia: il paese delle soppressioni? (di animali)    Mar Lug 14, 2015 10:50 pm

Aprile ha scritto:
Cercondo info su Svezia cani e gatti, mi sono imbattuta su questa pagina (scioccante):

http://www.veganzetta.org/svezia-il-paese-delle-soppressioni/

Ove si denuncia che in Svezia è legale far sopprire il proprio animale domestico pur completamente sano. E sembra essere una pratica molto diffusa e richiesta (si parla di 6mila cani all'anno).

Per me, che ho un cuore animalista, è una notizia scioccante. Anche perchè alla gente e agli animalisti svedesi sembra importi ben poco... Io credevo la Svezia una nazione "avanti", visto la grande tutela all'ambiente.

Questo post non vuole essere una discussione sul confronto con la realtà italiana, molto critica certo, con animali che passano la vita dentro una cella spesso lager (a sto punto forse è meglio una indolore eutanasia). Nè il confronto con paesi tipo Spagna ed est Europa.

Non mi sembra una bufala e la cosa mi sconvolge assai....

(e sto pensando se mi traferisco là con cane e gatti... che tutela hanno i miei gatti liberi di circolare?)

La soppressione di animali domestici sani e' pratica comune in Svezia.
E' moralmente ed eticamente una pratica accettabile, il pensiero alla base e' che gli animali debbano essere trattati bene, curati ed accuditi quando pero' questo non e' possibile allora e' meglio sopprimerli in maniera rapida ed indolore.
Cosa dovrebbero fare? Chiuderli per sempre in un canile lager? Li lasci per strada a mangiar rifiuti e a sbranarsi tra loro?
Oppure fare come in Italia, dove sulla carta l'eutanasia di animali sani non e' permessa, pero' si fa lo stesso?
Quello che secondo me non e' vero sono le cifre, 6mila animali l'anno mi sembrano veramente troppi.
Credo che siano casi sporadici.

Inoltre i gatti rinselvatichiti vengono abbattuti a fucilate. Certo detto cosi' fa molta impressione.
Pero, la realta' e' leggermente diversa.
I gatti abbandonati fanno strage di altri animali, uccellini, piccoli roditori ecc, mettendo a rischio l'ecosistema. Nei rari casi in cui vi sia un gatto rinselvatichito e inavvicinabile, si opta per questa soluzione, ripeto si tratta di rari casi e viene fatto da persone con un permesso speciale.

Tieni presente che le norme per il benessere animale in Svezia sono tra le piu' restrittive in Europa.
Torna in alto Andare in basso
http://balorso.blogspot.com/
Aprile
Scoiattolo
Scoiattolo


Numero di messaggi : 32
Data d'iscrizione : 26.08.14

MessaggioTitolo: Re: Svezia: il paese delle soppressioni? (di animali)    Mer Lug 15, 2015 6:40 pm

balorso ha scritto:

E' moralmente ed eticamente una pratica accettabile, il pensiero alla base e' che gli animali debbano essere trattati bene, curati ed accuditi quando pero' questo non e' possibile allora e' meglio sopprimerli in maniera rapida ed indolore.
Cosa dovrebbero fare? Chiuderli per sempre in un canile lager? Li lasci per strada a mangiar rifiuti e a sbranarsi tra loro?
Il pensiero alla base che debbano essere trattati bene sono d'accordo, non lo sono quando invece l'eutanasia diventa un "mi libero di un animale non più desiderato".
Cosa dovrebbero fare? Chiuderli per sempre in un canile lager? Li lasci per strada a mangiar rifiuti e a sbranarsi tra loro?
Ovvio che no, semmai incentivare adozioni, rendere consapevoli le persone che gli animali sono un impegno, puntare sulla sterilizzazione.

So che in Italia il vietare l'eutanasia di animali sani non significa che qui non esista quella illegale (che è peggio...)

Ci ho un po' pensato poi a mente fredda, qualcuno (religioso) mi direbbe "Ma se è legale addirittura l'aborto?!?!" (di che ti stupisci??), l'articolo parla di una pratica parecchio diffusa -chi si trasferisce per lavoro, periodi delle vacanze- un po' si potrebbe dire degli abbandoni di animali in Italia (ma comunque illegale)...

La cosa che mi stupisce è la legalità di ciò. E, come dici tu, che è moralmente ed eticamente accettabile.
Ma qui entra in merito la propria morale (ad es. per me è moralmente ed eticamente INaccettabile la prostituzione, eppure molti Stati hanno addirittura i bordelli). Quindi non ha senso stare a discutere cosa è bene e cosa è male, ognuno ha la sua visione.

Mi chiedo a sto punto se gli svedesi in generale adottano "senza farsi problemi" questa eutanasia, vedendo l'animale quasi come un oggetto da buttare.
Io l'anno scorso ho fatto sopprimere ben 4 animali gravemente malati, senza speranza di guarigione o di vita migliore, per me è stato uno strazio enorme.... per quanto sia stata una cosa giusta, decidere di vita o di morte è stato per me drammatico.

Sul discorso gatti, un po' mi spaventa l'idea di andare a vivere in campagna con 2-3 gatti che vanno anche in giro...
Torna in alto Andare in basso
balorso
Alce
Alce
avatar

Numero di messaggi : 1321
Localizzazione : Svezia
Data d'iscrizione : 24.10.07

MessaggioTitolo: Re: Svezia: il paese delle soppressioni? (di animali)    Ven Lug 17, 2015 12:10 am



No, secondo me la pratica di sopprimere animali sani o comunque non gravemente malato non e' diffusa.

Certo che' e' possibile incentivare le adozioni, ma bisogna guardare in faccia la realta', le personoe disposte ad adottare un cane sono veramente poche (piuttosto spendono 1200 euro per un cane di razza, che poi si rivela essere un cucciolo romeno col pedigree fasullo). Se poi hai un cane di 8 anni, magari un po' lunatico e con qualche acciacco, e' veramente molto difficile che qualcuno se lo prenda....



Non mi risulta che la gente sopprima il cane o il gatto per motivi futili tipo il trasloco o le ferie.
Tieni presente che la legge svedese non permette di lasciare il cane da solo per troppe ore, chiuso dentro casa oppure chiuso fuori, in giardino al freddo e da solo, proprio perche' soffrirebbe.
Conosco alcuni svedesi che durante la pausa pranzo corrono a casa per fare la passeggiata con il cane.
Altri invece, poiche' lavorano troppo distante da casa, portano il cane tutte le mattine al hunddagis.
Quindi credo proprio che i proprietari svedesi siano abituati dedicare molto impegno e molte risorse al proprio cane.

Ai gatti mettici un bel collare, che si capisca che sono domestici e non vagabondi.....
Torna in alto Andare in basso
http://balorso.blogspot.com/
Aprile
Scoiattolo
Scoiattolo


Numero di messaggi : 32
Data d'iscrizione : 26.08.14

MessaggioTitolo: Re: Svezia: il paese delle soppressioni? (di animali)    Ven Lug 17, 2015 10:26 am

balorso ha scritto:

Tieni presente che la legge svedese non permette di lasciare il cane da solo per troppe ore, chiuso dentro casa oppure chiuso fuori, in giardino al freddo e da solo, proprio perche' soffrirebbe.
Conosco alcuni svedesi che durante la pausa pranzo corrono a casa per fare la passeggiata con il cane.
Altri invece, poiche' lavorano troppo distante da casa, portano il cane tutte le mattine al hunddagis.
Quindi credo proprio che i proprietari svedesi siano abituati dedicare molto impegno e molte risorse al proprio cane.
Avevo letto su siti in inglese di queste leggi sulla gestione del cane, che parlava addirittura dell'obbligo di portarlo fuori (anche se ha il giardino) ogni 6 ore... o comunque una cosa del genere. Ciò ovviamente è super positivo (io sono una di quelle che dedica molto tempo e risorse al cane, cosa che non molti capiscono...)

Sul momento avevo immaginato una situazione tipo la Spagna o i paesi dell'Est.... Shocked

Sulla questione gatti è più semplice se glielo dipingo con lo spray Laughing (non hanno mai indossato il collare, anche perchè ho paura che gli si impigli da qualche parte)
Torna in alto Andare in basso
Tricchio
Salmone
Salmone


Numero di messaggi : 12
Data d'iscrizione : 26.07.15

MessaggioTitolo: Re: Svezia: il paese delle soppressioni? (di animali)    Lun Lug 27, 2015 12:43 pm

Sono stata io a suggerire il giornale. Sapete Tutti leggere bene lo svedese? Se si vi postero'alcune cose che scrive la gente circa soppressioni e cose cosi terribili che si crede di essere al terzo mondo. A chi crede siano casi sporadici devo purtroppo rispondere che e'piu che comune e praticatissimo. Dove abitiamo noi un vicino
Ha raccontato senza vergogna di come ha fatto sopprimere il
Gatto che faceva pipi sul
Divano. Un altra lo ha fatto far fuori perche'si era stufata. Gente al lavoro lo racconta come nulla fosse. No non facciamoci incantare da ordine, design, giardini curatissimi, cani in macchina inngabbie ultratecno, occhialetti alla Al Bano Carrisi e boccucce corrucciate da maestrine. C'e'enorme cinismo, freddezza e crudelta'verso gli Animali. Facevo parte di un gruppo di Attivisti. Avevo indetto un gruppo di lavoro nell gruppo ma: assenteismo, inefficienza, facevano scelte piu politically correct e scienografiche. Un enorme delusione. Ho contattato tutte le associazioni e anche politici. Se ne fregano tutti altamente. Una di un associazione ha pure detto che e'rarissimo, giustissimo
E di guardare L'Italia invece. Ora faccio tutto da me. Ma sono altamente delusa e oserei dire invazzata
Torna in alto Andare in basso
Tricchio
Salmone
Salmone


Numero di messaggi : 12
Data d'iscrizione : 26.07.15

MessaggioTitolo: Re: Svezia: il paese delle soppressioni? (di animali)    Lun Lug 27, 2015 1:02 pm

Ho rotto "amicizie"con gente che ha fatto fuori il cane perche'di aspetto vecchio e il gatto perche'la nuovo partner non piaceva. Si do ragione a chi sopra comincia ad avere l'idea che l' Animale per lo svedese sia un oggetto da burrar via. Si lo curano, vaccini, passeggiatine, corsi vari, collarini trendy ecc ecc ma e'come curano la macchina, la casa ed il
Giardino. Un ammirevole e maniacale senso dell ordine e della simmetria. Adottano dalla Romania ma spesso perche' fa in. Polemiche tempo fa su fb in un gruppo rumeno dove la stora di una svedese che aveva adottato un cane e fatto abbattere lo stesso giorno perche'aveva ringhiato al gatto. Non esiste che non puoi tenere un Animale che hai deciso di prendere! Piuttosto vai a fare il barbone, dai in pegno l'oro, vendi un rene o ti fai il
Vaccino per l'allergia! Gli Animali sono come figli
Senza legge. Io ad uno svedese non sarei mai un Animale appunto per questa comunissima usanza di farli uccidere. Non soffrire? Ieri una stora di una che non aveva messo la cassetta in casa il gatto aveva fatto pipi e se ne e'liberata nonostante una signora lo
Avrebbe preso. Come? Lo ha chiuso in un sacco condominiale e un amico cacciatore gli ha sparato. Tutto legale. Tutto in nome di ordning och reda! Ordine e pulizia!!!!
Torna in alto Andare in basso
Aprile
Scoiattolo
Scoiattolo


Numero di messaggi : 32
Data d'iscrizione : 26.08.14

MessaggioTitolo: Re: Svezia: il paese delle soppressioni? (di animali)    Lun Lug 27, 2015 2:39 pm

Grazie molto per la tua risposta Crying or Very sad

Il problema di rendere legale questa cosa è proprio l'uso poi che viene fatto in maniera superficiale.
Es. faccio un confronto con un caso pratico in Italia: ho amici che avevano dei cani, erano sempre nel recinto, loro gli dedicavano poco tempo anche perchè non gli interessava.... Erano cani adulti, ma alla fine sono riusciti a darli via in adozione. Con la mentalità svedese e la legalità dalla loro parte, invece, li avrebbero (penso io) soppressi già da subito.
Idem tanti tanti tanti animali....
Qui in Italia, per quanto le cose brutte esistano comunque,la maggior parte delle persone cerca per loro una nuova casa. In Svezia probabilmente no.... oppure sai che come lo cedi il nuovo proprietario può farlo ammazzare senza problemi Crying or Very sad che tristezza
Torna in alto Andare in basso
balorso
Alce
Alce
avatar

Numero di messaggi : 1321
Localizzazione : Svezia
Data d'iscrizione : 24.10.07

MessaggioTitolo: Re: Svezia: il paese delle soppressioni? (di animali)    Lun Lug 27, 2015 9:22 pm

Tricchio ha scritto:
Ho rotto "amicizie"con gente che ha fatto fuori il cane perche'di aspetto vecchio e il gatto perche'la nuovo partner non piaceva. Si do ragione a chi sopra comincia ad avere l'idea che l' Animale per lo svedese sia un oggetto da burrar via. Si lo curano, vaccini, passeggiatine, corsi vari, collarini trendy ecc ecc ma e'come curano la macchina, la casa ed il
Giardino. Un ammirevole e maniacale senso dell ordine e della simmetria. Adottano dalla Romania ma spesso perche' fa in. Polemiche tempo fa su fb in un gruppo rumeno dove la stora di una svedese che aveva adottato un cane e fatto abbattere lo stesso giorno perche'aveva ringhiato al gatto. Non esiste che non puoi tenere un Animale che hai deciso di prendere! Piuttosto vai a fare il barbone, dai in pegno l'oro, vendi un rene o ti fai il
Vaccino per l'allergia! Gli Animali sono come figli
Senza legge. Io ad uno svedese non sarei mai un Animale appunto per questa comunissima usanza di farli uccidere. Non soffrire? Ieri una stora di una che non aveva messo la cassetta in casa il gatto aveva fatto pipi e se ne e'liberata nonostante una signora lo
Avrebbe preso. Come? Lo ha chiuso in un sacco condominiale e un amico cacciatore gli ha sparato. Tutto legale. Tutto in nome di ordning och reda! Ordine e pulizia!!!!



Scusatemi, ma tra un po' mi schioppa la testa.....

-Uno svedese deve tenere il proprio cane a tutti i costi, anche vendendo l'oro oppure un vendendo rene

MA

- Se uno svedese tratta bene il proprio animale da compagnia, a te non va bene perche' "è come curano la macchina"....
- Se uno svedese adotta un cane abbandonato dalla romania, a te non va bene, visto che lo ha fatto solo perché l'adozione "in"


Mi spieghi che deve fare uno svedese al proprio cane perché TU sia contenta???



Torna in alto Andare in basso
http://balorso.blogspot.com/
Aprile
Scoiattolo
Scoiattolo


Numero di messaggi : 32
Data d'iscrizione : 26.08.14

MessaggioTitolo: Re: Svezia: il paese delle soppressioni? (di animali)    Mar Lug 28, 2015 12:06 am

Io invece ho capito cosa voleva dire Tricchio. Il paragone con l'auto,, la casa, il giardino non è inteso come positivo bensì inteso come prendersi cura di un oggetto, non di un essere vivente.
Per la questione cani dalla Romania il wpunto non è t
Torna in alto Andare in basso
Aprile
Scoiattolo
Scoiattolo


Numero di messaggi : 32
Data d'iscrizione : 26.08.14

MessaggioTitolo: Re: Svezia: il paese delle soppressioni? (di animali)    Mar Lug 28, 2015 12:19 am

Scusate cell impazzito!
Dei cani della Romania il commento è inteso che non ha senso salvare un cane della Romania per poi decidere di sopprimerlo. Per di più per questioni futili.
Non perché uno svedese o direi un qualsiasi cittadino non può adottarlo, anche se Vabbé qualcuno lo fa x vantarsi, se poi lo si sopprime. La critica era più per un quasi finto buonismo, perché si adotta x altri motivi e non x scegliere di salvare un cane.

Io capisco bene il tono duro del messaggio, non è dire cosa devono fare gli svedesi, è dire la realtà e il controsenso che c'è dietro.
(e per par condicio te ne posso dire mille altre sul mondo cinofilo da parte di italiani)

Scusate se il testo è un po' ripetitivo ma non riesco a rileggere dal cellulare.
Torna in alto Andare in basso
Aprile
Scoiattolo
Scoiattolo


Numero di messaggi : 32
Data d'iscrizione : 26.08.14

MessaggioTitolo: Re: Svezia: il paese delle soppressioni? (di animali)    Mar Lug 28, 2015 12:21 am

Scusate cell impazzito!
Dei cani della Romania il commento è inteso che non ha senso salvare un cane della Romania per poi decidere di sopprimerlo. Per di più per questioni futili.
Non perché uno svedese o direi un qualsiasi cittadino non può adottarlo, anche se Vabbé qualcuno lo fa x vantarsi, se poi lo si sopprime. La critica era più per un quasi finto buonismo, perché si adotta x altri motivi e non x scegliere di salvare un cane.

Io capisco bene il tono duro del messaggio, non è dire cosa devono fare gli svedesi, è dire la realtà e il controsenso che c'è dietro.
(e per par condicio te ne posso dire mille altre sul mondo cinofilo da parte di italiani)

Scusate se il testo è un po' ripetitivo ma non riesco a rileggere dal cellulare.
Torna in alto Andare in basso
Aprile
Scoiattolo
Scoiattolo


Numero di messaggi : 32
Data d'iscrizione : 26.08.14

MessaggioTitolo: Re: Svezia: il paese delle soppressioni? (di animali)    Mar Lug 28, 2015 12:52 am

Mm che confusione.

È come sei io dicessi Qui tutti vogliono adottare i cani di razza sequestrati alle frontiere. In realtà molti lo fanno perché fa figo (e x avere il cane di razza gratis, ma spesso pieno di problemi). Questo perché x quei cani arrivano più richieste,centinaia. I volontari quindi dicono che i cani hanno già trovato sistemazione, esistono però centinaia di cani in canile. E da lì capisci chi vuole il cane per davvero o chi perché adottare uno sequestrato fa effetto a dirlo agli altri.
E capisco il tono duro dei messaggi perché anche io nel mio piccolo mi sono occupata di cani o gatti di strada, e ci si batte x cercare di far passare il messaggio giusto, dicendo le cose come stanno realmente a qualcuno che magari dal di fuori nemmeno immagina (parlo in generale).
Torna in alto Andare in basso
Tricchio
Salmone
Salmone


Numero di messaggi : 12
Data d'iscrizione : 26.07.15

MessaggioTitolo: Re: Svezia: il paese delle soppressioni? (di animali)    Mar Lug 28, 2015 2:36 pm

Grazie a chi ha capito il mio messaggio. Io sono
Antispecista e non antropocentrica. E aggiungo gli svedesi non hanno gran cuore verso gli Animali. La freddezza purtroppo non e'un mito. Esistono persone d'oro di gran cuore ma e'quasi come si volessero giustificare per questi.
Torna in alto Andare in basso
balorso
Alce
Alce
avatar

Numero di messaggi : 1321
Localizzazione : Svezia
Data d'iscrizione : 24.10.07

MessaggioTitolo: Re: Svezia: il paese delle soppressioni? (di animali)    Mar Lug 28, 2015 11:41 pm

Tricchio ha scritto:
Grazie a chi ha capito il mio messaggio. Io sono
Antispecista e non antropocentrica. E aggiungo gli svedesi non hanno gran cuore verso gli Animali. La freddezza purtroppo non e'un mito. Esistono persone d'oro di gran cuore ma e'quasi come si volessero giustificare per questi.



Noto che hai giudicato tutta la popolazione svedese, in un sol colpo......

..... le poche "persone d'oro di gran cuore" lo fanno per giustificare gli altri.

Allora, ricapitolando: quelli che non condividono le tue idee non ti piacciono (vabbè, nulla in contrario), quelli che hanno il cuore d'oro nemmeno, visto che lo fanno solo per giustificare i primi.....

Cosa devono fare gli svedesi perché tu sia, non dico contenta, ma almeno soddisfatta???
Torna in alto Andare in basso
http://balorso.blogspot.com/
Tricchio
Salmone
Salmone


Numero di messaggi : 12
Data d'iscrizione : 26.07.15

MessaggioTitolo: Re: Svezia: il paese delle soppressioni? (di animali)    Mer Lug 29, 2015 8:17 am

Gentile Balordo,
Neanche ho stimolo a discutere con una persona con il tuo atteggiamento. Sicuramente hai un legame affettivo familiare con gli svedesi. Se ne incontrano tantissimi che hanno questo tuo imprinting. Io sono dentro SL tessuto sociale e conosco piu che bene la mentalita'. Pur laica e'una societa'che ancora porta dentro di se il giogo del lutheranesimo. Chi non segue le regole paga. Categorizzato tutto, ogni cosa deve avere un'etichetta. Cosi si fa cosi non si fa. Per millenni questo ha dato l'imprinting. Ecco perche'la gente si libera bevenfo qua. Tutti hanno paura di sbagliare. Le regole hanno soffocato i sentomenti. Per gli Animali uguale. Comunque congratulazioni per la tua scelta di essere venuti qua e ti dovrebbero veramente dare la cittadinamza onoraria. Non ho mai trovato un patriota piu patriota fino al piu piccolo capillare del midollo osseo che un italiano che difende la Svezia. Giuro mi commuovo. Addio.
Torna in alto Andare in basso
Tricchio
Salmone
Salmone


Numero di messaggi : 12
Data d'iscrizione : 26.07.15

MessaggioTitolo: Re: Svezia: il paese delle soppressioni? (di animali)    Mer Lug 29, 2015 8:31 am

Scusa gli errori ortografici: in primis ci doveva esser
Scritto caro Balorso e non Balordo. Ho la tastiera piccola e corregge allo svedese o a termini che riconosce. A parte per come scrivi caro Balorso non conquisti certo la simpatia ma si sente che sei emotivamente coinvolto e giustamente ma un po poco obbiettivamente difendi la tua prima o seconda patria o quella dei tuoi cari. Ma ovvio non era e non e'mia intensione offenderti chiamandoti Balordo invece che Balorso. Addio e ora spero con tutto il
Cuore di non risentirci. Ok?
Torna in alto Andare in basso
Aprile
Scoiattolo
Scoiattolo


Numero di messaggi : 32
Data d'iscrizione : 26.08.14

MessaggioTitolo: Re: Svezia: il paese delle soppressioni? (di animali)    Mer Lug 29, 2015 10:34 am

balorso ha scritto:

Cosa devono fare gli svedesi perché tu sia, non dico contenta, ma almeno soddisfatta???
Ma non è una questione di cosa devono o non devono fare gli svedesi.... (e al posto di svedesi possiamo scrivere italiani, francesi, tedeschi... persone!)

Qui si sta in un certo modo descrivendo, in base alle proprie esperienze, il tema del rispetto degli animali da parte degli svedesi, che hanno dalla loro parte la legge che prevede l'eutanasia facile e il mondo attivista animalista svedese che -in fin dei conti- preferisce mantenere le cose così come stanno.
Tricchio sta criticando alla luce delle sue esperienze e del suo modo di vedere antispecista come il popolo svedese tende a vedere l'animale (vaccini, corsi, collarini trendi finchè va bene; però per un semplice sgarro ecco che compare la pena di morte facile).

Poi ovvio e per fortuna che in tutto il mondo ci sono persone di cuore (come anche viceversa) e che si sa che generalizzare un popolo non è corretto. Io però dal di fuori, conoscendo un po' le leggi in Italia a tutela degli animali (che dopotutto sono state volute dalle persone!), a me pare che qui in Italia siano legalmente più tutelati, al di là di poi cosa faccia la singola persona.
Es. se la signora che mette il proprio gatto nel sacco e lo fa uccidere a fucilate dal cacciatore, qui in Italia si becca una bella denuncia! (e per fortuna aggiungo io!)

La Svezia ha una legge a tutela degli animali mi pare non così forte come si voglia far credere. Il poter sopprimere gli animali con questa facilità e con modalità davvero discutibili ai miei occhi è un segno di poca tutela. Questo non significa che gli svedesi sono tutti cinici e si liberano dei loro animali con facilità. Ma io credo ancora che la legge è in fondo voluta dal popolo e rispecchi la mentalità di tale popolo.
Torna in alto Andare in basso
balorso
Alce
Alce
avatar

Numero di messaggi : 1321
Localizzazione : Svezia
Data d'iscrizione : 24.10.07

MessaggioTitolo: Re: Svezia: il paese delle soppressioni? (di animali)    Mer Lug 29, 2015 7:21 pm

Tricchio ha scritto:
Scusa gli errori ortografici: in primis ci doveva esser
Scritto caro Balorso e non Balordo. Ho la tastiera piccola e corregge allo svedese o a termini che riconosce. A parte per come scrivi caro Balorso non conquisti certo la simpatia ma si sente che sei emotivamente coinvolto e giustamente ma un po poco obbiettivamente difendi la tua prima o seconda patria o quella dei tuoi cari. Ma ovvio non era e non e'mia intensione offenderti chiamandoti Balordo invece che Balorso. Addio e ora spero con tutto il
Cuore di non risentirci. Ok?


Puoi chiamarmi Balorso, Balorco oppure Balordo, io non mi offendo.

Non ho mai voluto essere simpatico.

Il forum possiamo definirlo un posto di incontro pubblico e virtuale......
... sei venuta tu qui, nessuno ti ha obbligato....
Torna in alto Andare in basso
http://balorso.blogspot.com/
balorso
Alce
Alce
avatar

Numero di messaggi : 1321
Localizzazione : Svezia
Data d'iscrizione : 24.10.07

MessaggioTitolo: Re: Svezia: il paese delle soppressioni? (di animali)    Mer Lug 29, 2015 7:37 pm

Tricchio ha scritto:
Gentile Balordo,
Neanche ho stimolo a discutere con una persona con il tuo atteggiamento. Sicuramente hai un legame affettivo familiare con gli svedesi. Se ne incontrano tantissimi che hanno questo tuo imprinting. Io sono dentro SL tessuto sociale e conosco piu che bene la mentalita'. Pur laica e'una societa'che ancora porta dentro di se il giogo del lutheranesimo. Chi non segue le regole paga. Categorizzato tutto, ogni cosa deve avere un'etichetta. Cosi si fa cosi non si fa. Per millenni questo ha dato l'imprinting. Ecco perche'la gente si libera bevenfo qua. Tutti hanno paura di sbagliare. Le regole hanno soffocato i sentomenti. Per gli Animali uguale. Comunque congratulazioni per la tua scelta di essere venuti qua e ti dovrebbero veramente dare la cittadinamza onoraria. Non ho mai trovato un patriota piu patriota fino al piu piccolo capillare del midollo osseo che un italiano che difende la Svezia. Giuro mi commuovo. Addio.

Come detto prima, se non vuoi discutere, evita i forum.

Ho la doppia cittadinanza, italiana e svedese, ma non ho nessuno legame affettivo con gli svedesi.
Hai sbagliato a giudicarmi.
Parli di giogo del luteranesimo che ha dato l'imprinting per millenni.....
Ora io non voglio star qui a sottolinearlo che lutero è del 1500 quindi si tratta di pochi secoli e non di millenni.....
Quellu che più mi incuriosisce sono i ragionamenti che una persona può fare:
Accusi gli svedesi di categorizzare tutto e nel contempo dai tu stessa una etichetta ad un intero popolo....
Mi spiego meglio:
È come se uno dicesse: "Pietro Pacciani, meglio conosciuto come il mostro di Firenze era italiano, QUINDI TUTTI gli italiani sono dei maniaci assassini"

Io mica voglio difendere a spada tratta il popolo italiano (o quello svedese)...
....semplicemente penso che non si possa ragionare in questa maniera.....

Come non si possa nemmeno dire "TUTTI gli svedesi NON amano gli animali, i pochi che li trattano bene lo fanno perché trattano bene anche la macchina e i pochi con il cuore d'oro vogliono solo farsi perdonare. In pratica la Svezia è la vergogna del mondo"

Perché questo è più o meno quello che hai detto tu.


Torna in alto Andare in basso
http://balorso.blogspot.com/
balorso
Alce
Alce
avatar

Numero di messaggi : 1321
Localizzazione : Svezia
Data d'iscrizione : 24.10.07

MessaggioTitolo: Re: Svezia: il paese delle soppressioni? (di animali)    Mer Lug 29, 2015 7:58 pm

Aprile ha scritto:
balorso ha scritto:

Cosa devono fare gli svedesi perché tu sia, non dico contenta, ma almeno soddisfatta???
Ma non è una questione di cosa devono o non devono fare gli svedesi.... (e al posto di svedesi possiamo scrivere italiani, francesi, tedeschi... persone!)

Qui si sta in un certo modo descrivendo, in base alle proprie esperienze, il tema del rispetto degli animali da parte degli svedesi, che hanno dalla loro parte la legge che prevede l'eutanasia facile e il mondo attivista animalista svedese che -in fin dei conti- preferisce mantenere le cose così come stanno.
Tricchio sta criticando alla luce delle sue esperienze e del suo modo di vedere antispecista come il popolo svedese tende a vedere l'animale (vaccini, corsi, collarini trendi finchè va bene; però per un semplice sgarro ecco che compare la pena di morte facile).

Poi ovvio e per fortuna che in tutto il mondo ci sono persone di cuore (come anche viceversa) e che si sa che generalizzare un popolo non è corretto. Io però dal di fuori, conoscendo un po' le leggi in Italia a tutela degli animali (che dopotutto sono state volute dalle persone!), a me pare che qui in Italia siano legalmente più tutelati, al di là di poi cosa faccia la singola persona.
Es. se la signora che mette il proprio gatto nel sacco e lo fa uccidere a fucilate dal cacciatore, qui in Italia si becca una bella denuncia! (e per fortuna aggiungo io!)

La Svezia ha una legge a tutela degli animali mi pare non così forte come si voglia far credere. Il poter sopprimere gli animali con questa facilità e con modalità davvero discutibili ai miei occhi è un segno di poca tutela. Questo non significa che gli svedesi sono tutti cinici e si liberano dei loro animali con facilità. Ma io credo ancora che la legge è in fondo voluta dal popolo e rispecchi la mentalità di tale popolo.


Allora:
La storia del gatto messo nel sacco e ucciso a fucilate è solo una storia. Secondo me non è vera. Se anche fosse vera, non è comunque giusto, come spiegavo prima, ribaltare il comportamento di un singolo per giudicare un intero popolo.
Il dato dell 6000 soppressioni l'anno è solo una stima e vorrei sapere come è saltato fuori.

E poi dovete spiegarmi di cosa stiamo parlando:
Stiamo parlando di diritti degli animali?
Stiamo parlando del comportamento degli svedesi?
Stiamo parlando del benessere animale?
Stiamo parlando di eutanasia?

Io conosco un po' la legge svedese:
Il principio che sta alla base è che gli animali vanno trattati bene.
Questa è un principio sancito dalle leggi svedesi e vi assicuro che la Svezia ha le leggi più avanzate in Europa.
Le stesse leggi dicono pure che ad un certo punto, volendo, gli animali si possono sopprimere, purché sia fatto in maniera rapida e indolore.

Io lo so che è molto brutto da vedere, ma una fucilata (data nel modo giusto) è un metodo rapido e indolore. (Io stesso, potendo scegliere, vorrei potermene andare in questo modo)

È ovvio che la legge non è perfetta,
È vero che si può migliorare,

Però se ne trovate una migliore ditemelo..... Una che funziona anche in realtà...

Perché è facile criticare sempre e riempirsi la bocca con idee, ideologie e filosofie...
...però poi bisogna anche fare i conti con la realtà.....
Torna in alto Andare in basso
http://balorso.blogspot.com/
Bad Grass Admin
Amministratore
Amministratore
avatar

Numero di messaggi : 1278
Età : 39
Localizzazione : Sollentuna
Data d'iscrizione : 19.07.07

MessaggioTitolo: Re: Svezia: il paese delle soppressioni? (di animali)    Mer Lug 29, 2015 8:18 pm

Era da tanto che su Mondosvezia non si vedeva una discussione così animata! Smile

Io per adesso mi limito solo a dire una cosa: vivo in Svezia da 5 anni e ancora oggi mi emoziono nell'incontrare animali selvatici per strada, pur vivendo in un centro densamente abitato. Quasi ogni volta che torno a casa, se è sera, incontro una o due lepri che corrono nei prati fra un palazzo e l'altro; la scorsa settimana, svoltando con la bici, mi sono trovato davanti due bei caprioli, che son rimasti fermi a guardarmi. In passato ho incontrato anche volpi, tassi e persino alci nod, sempre rigorosamente vicino alle abitazioni. In Italia ho vissuto per trent'anni in un centro con paragonabile densità abitativa e non ho MAI visto un animale selvatico (uccelli a parte) in giro per strada. Chissà come mai in Svezia si vedono così tante lepri e conigli, mentre in Italia no... Chissà come mai, eh?
Io mi limito a giudicare non sulla base di una notizia scritta da chissà chi su un sito, bensì su ciò che osservo da anni, imho.

_________________________________________________
Torna in alto Andare in basso
http://rinascitaalnord.wordpress.com/
Rimini57
Lupo
Lupo
avatar

Numero di messaggi : 305
Età : 61
Localizzazione : Stockholm - Bromma
Data d'iscrizione : 25.07.09

MessaggioTitolo: Re: Svezia: il paese delle soppressioni? (di animali)    Mer Lug 29, 2015 9:31 pm

Appena rientrato dal caldo belpaese

https://i.servimg.com/u/f18/15/84/09/04/20150711.jpg

Per fortuna, aggiungerei

Ciao Admin Very Happy
Torna in alto Andare in basso
Aprile
Scoiattolo
Scoiattolo


Numero di messaggi : 32
Data d'iscrizione : 26.08.14

MessaggioTitolo: Re: Svezia: il paese delle soppressioni? (di animali)    Gio Lug 30, 2015 12:20 am

Admin io vivo in Friuli, in pianura, ne vedo di caprioli lepri volpi e uccelli vari. Sulle Alpi è tornato l'orso, la lince, monitorati dall'università.
Certo i numeri magari sono diversi (ma sembra che numericamente i lupi siano maggiori in Italia!), va considerata la popolazione umana inferiore in Svezia e gli spazi infiniti...

Comunque Balorso, qui si parlava un po' di tutto quello che è legato a questo tema, purtroppo la soluzione migliore per tutti non esiste. Io sono animalista quindi la penso come tricchio, x me gli animali sono una responsabilità che dura tutta la vita, come dei figli. La soppressione non è una soluzione x me. Ma qui entra in gioco il singolo modo di pensare.
X tutto quello che si può dire pro o contro, resta che in Svezia ciò è legale e moralmente accettato, io questo inizialmente volevo sapere.
Poi chi dice che è una pratica marginale o no, io non lo so... È cmq legale e PER ME è sufficiente x farmi un'idea (che non deve x forza essere condivisa).

Addentrarsi poi su quali sono alternative realmente applicabili io direi che si può scrivere un poema. Come dice bene l'articolo che ho linkato, è una questione a parte, l'articolo ha solo voluto mettere lucepsu un aspetto non divulgato della Svezia (ma ho letto essere una pratica adottata anche dalla Norvegia).
Torna in alto Andare in basso
Aprile
Scoiattolo
Scoiattolo


Numero di messaggi : 32
Data d'iscrizione : 26.08.14

MessaggioTitolo: Re: Svezia: il paese delle soppressioni? (di animali)    Gio Lug 30, 2015 12:30 am

Poi però devo dire una cosa, tricchio è un'attivista. È normale che chi sia interessato a certe tematiche come quelle animaliste, sa molte cose in più rispetto alle persone che non se ne occupano.
Io sono una interessata in materia, ma non essendo attivista molte cose non le so. Se parlo con attivisti in Italia vengo a sapere acose allucinanti
Torna in alto Andare in basso
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: Svezia: il paese delle soppressioni? (di animali)    

Torna in alto Andare in basso
 
Svezia: il paese delle soppressioni? (di animali)
Torna in alto 
Pagina 1 di 2Vai alla pagina : 1, 2  Seguente
 Argomenti simili
-
» Ritirarsi in Svezia
» inglese scolastico ma orientato verso la svezia
» Infermieri in Svezia?
» SVEZIA, DANIMARCA, INGHILTERRA: confronto-SONDAGGIO
» Mondo Svezia su Facebook

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
mondosvezia :: Svezia, informazioni generiche-
Vai verso: