mondosvezia

Un forum per chi ama la Svezia e i paesi scandinavi. Utile per chi cerca informazioni sui viaggi, cucina locale, cultura, tradizioni, lingua e altro.
 
IndiceIndice  FAQFAQ  CercaCerca  RegistratiRegistrati  Accedi  

Condividi | 
 

 Svezia: il paese delle soppressioni? (di animali)

Andare in basso 
Vai alla pagina : Precedente  1, 2
AutoreMessaggio
Aprile
Scoiattolo
Scoiattolo


Numero di messaggi : 32
Data d'iscrizione : 26.08.14

MessaggioTitolo: Re: Svezia: il paese delle soppressioni? (di animali)    Gio Lug 30, 2015 12:44 am

Se parlo invece con "persone normali " mi accorgo di quanto molte cose la gente ignora in tema. Ignora perché non è informata, perché non va a cercare queste informazioni.

Anche io vorrei dire che qui in Friuli gli animali stanno bene, rispetto a situazioni tristemente note in sud Italia. Quindi -come dice Admin - io vedo che qui al nord va tutto bene, mai trovato un cane abbandonato x esempio. Ma poi magari te ne occupi x qualche motivo e si scopre che dietro la realtà tranquilla si nascondono grandi problemi, sconosciuti ai più.
Questo x dire che chi è estraneo al mondo animalista spesso non conosce o ha un'idea che non corrisponde alla realtà.
Questo vale x tutti gli stati del mondo e x tutti gli argomenti (se mi parlate di diritti dell'infanzia io potrei dire che in Italia siamo in una botte di ferro, mentre chi realmente se ne occupa potrebbe dire l'esatto contrario!)
Torna in alto Andare in basso
Tricchio
Salmone
Salmone


Numero di messaggi : 12
Data d'iscrizione : 26.07.15

MessaggioTitolo: Re: Svezia: il paese delle soppressioni? (di animali)    Ven Lug 31, 2015 6:35 pm

Risposta per Aprile.
La prima cosa che ti consiglio di fare appena arrivata qua e'di fare la polizza assicurativa veterinaria sui tuoi Animali. La franchigia e'alta variabile al 20% ma ti salva da parcelle altissime se succedesse qualcosa. Chiedi a piu compagnie e leggi molto bene le clausole e fai domande.
Stessa cosa non ti fermare ad un veterinario solo. Spessissimo ti propongono l'eutanasia e in molti
Abbiamo capito che e'per pararsi...
Non vogliono osare per rischiare di fallire.
Devo essere sincera per la questione Animali la Svezia e'sara' sempre un'enorme delusione.
Torna in alto Andare in basso
Tricchio
Salmone
Salmone


Numero di messaggi : 12
Data d'iscrizione : 26.07.15

MessaggioTitolo: Re: Svezia: il paese delle soppressioni? (di animali)    Ven Lug 31, 2015 6:52 pm

Aprile fai un Google su rådjuret Bambi, Sandra Montier e vedrai cosa c'e'scritto su Aftonbladet ed Expressen.
Io pure all inizio ero incantata della natura e lo sono tuttora ed e' meravigliosa. Vivo in un bosco di conifere il che non ha prezzo. Nell inverno 2010 c'e'stato un freddo estremo. Un capriolo era stremato dal freddo. Gli diedi fieno ed acqua e chiamai il comune. Avrebbero mandato un guardiacaccia per far fuori il daino. Rimai scioccata. Fortunatamente il capriolo si riprese.
Fortunatamente ora sto riscuotendo molto successo col fatto delle soppressioni e tanta gente comune e'indignata.
Appena arrivati in una nazione bisogna avere illusioni ed entusiasmi. Io pure li avevo ma questo degli Animali me li ha senti tutti. La storia del gatto sparato e'piu che vera. Ti consiglio anche di fare un Google su halshuggna kattungar e avlivade björnungar på Skansen.
Se qualcuno mi avesse detto queste cose appena arrivata non ci avrei creduto. E'giusto che i ragazzi facciano le loro esperienze personali. E'normale mitizzare una nazione all inizio.
Torna in alto Andare in basso
balorso
Alce
Alce
avatar

Numero di messaggi : 1320
Localizzazione : Svezia
Data d'iscrizione : 24.10.07

MessaggioTitolo: Re: Svezia: il paese delle soppressioni? (di animali)    Ven Lug 31, 2015 8:49 pm



Se e' per questo oqni giorno vengono sgozzati migliaia di agnelli, vitelli e suini.....

....e non solo in Svezia. In tutta europa.

Di questo non si proccupa nessuno.

E' normale che i gattini facciano piu' tenerezza.

Pero' se accettiamo di sgozzare un agnello, perche' non dovrebbe andar bene anche per un gatto?
Torna in alto Andare in basso
http://balorso.blogspot.com/
Tricchio
Salmone
Salmone


Numero di messaggi : 12
Data d'iscrizione : 26.07.15

MessaggioTitolo: Re: Svezia: il paese delle soppressioni? (di animali)    Ven Lug 31, 2015 10:51 pm

Ottimo ragionato Balorso! Questa e'infatti la radice dello specismo. Io non mangio carne dal 1 gennaio 1986 e sono vegan dal 1 gennaio 2011. Gli agnelli valgono tanto quanto gatti, maiali o polli. Qui non si sta facendo un discorso come il tuo che e'giustissimo e condivido appieno. Questo e'un discorso di vedere Animali come oggetti come cose che quando danno fastidio allora e'semplice ci si sbarazza dell elemento e finisce la storia. Non puoi mai diventare antispecista se non rispetti la vita e capisci che premdendo in casa un cane od un gatto devi averne cura per 15-20 anni e non hai nessun diritto di disfsrtene se ti reca fastidio. Poi metti la scusa che tanto non soffre non sente nulla. Il nostro ultimo cane raggiumse i 17 anni ed aveva un aspetto assai anziano ma era sereno, amava stare in giardino e fare passeggiate. Eppure siamo stati criticati per questo e ci du detto che era anziano ed era ora. Per me e'pura barbarie! Non liturgo con la gente perche'non vale la pena ma piglio distanza. Tra la cultura européa e quella Scandinavia c'e'una grandissima differenza su come viene vista la vita. Qui c'era la sterilizzazione forzata fino al 1976-78 e le cosidette "änglamakerskor". Qui c'e'stata un enorme carestia e fame nell 1800 che ha portato un milione di svedesi ad emigrare negli Stati Uniti. C'era un enorme fame e allora si e'sviluppata una durezza per sopravvivere. Ne parla lo scrittore Wilhelm Moberg nella sua triologia sulla carestia e sulle emigrazioni. Ogni nazione ha le sue radici e la sua storia e questo forma il modo di agire e l'etica o non etica in una societa'.
Torna in alto Andare in basso
Tricchio
Salmone
Salmone


Numero di messaggi : 12
Data d'iscrizione : 26.07.15

MessaggioTitolo: Re: Svezia: il paese delle soppressioni? (di animali)    Ven Lug 31, 2015 10:59 pm

Col discorso di sopprimere tutto quello che da fastidio allora si dovrebbe sopprimere barboni, disoccupati, disabili, mendicanti, ecc ecc.
Ghandi sosteneva che il grado di civilizzazione di una nazione si vede da come vengono considerati gli Animali. Per me personalmente tutte le nazioni misorrandole con questo parametro sono incivili ma sopprimere Animali sani che danno fastidio o per combattere il randagismo e'aberrante e di una freddezza inaudita.
Torna in alto Andare in basso
Aprile
Scoiattolo
Scoiattolo


Numero di messaggi : 32
Data d'iscrizione : 26.08.14

MessaggioTitolo: Re: Svezia: il paese delle soppressioni? (di animali)    Dom Ago 02, 2015 12:49 pm

Tricchio grazie per le tue risposte.

Riguardo agli agnellini ecc., io pure non mangio carne e sono tendenzialmente vegan.
Torna in alto Andare in basso
balorso
Alce
Alce
avatar

Numero di messaggi : 1320
Localizzazione : Svezia
Data d'iscrizione : 24.10.07

MessaggioTitolo: Re: Svezia: il paese delle soppressioni? (di animali)    Dom Ago 02, 2015 11:12 pm

Tricchio ha scritto:
Col discorso di sopprimere tutto quello che da fastidio allora si dovrebbe sopprimere barboni, disoccupati, disabili, mendicanti, ecc ecc.
Ghandi sosteneva che il grado di civilizzazione di una nazione si vede da come vengono considerati gli Animali. Per me personalmente tutte le nazioni misorrandole con questo parametro sono incivili ma sopprimere Animali sani che danno fastidio o per combattere il randagismo e'aberrante e di una freddezza inaudita.


No, io quelli li terrei. Che male fanno??
Farei sopprimere gli stronzi. Ce ne sono troppi in giro..... Ma questo è un altro discorso.

Già Diogene diceva "più conosco gli uomini, più amo il mio cane"..... Per citarne un altro.

Il problema dal punto di vista tecnico giuridico è che Vietando la soppressione degli animali con una legge, vorrebbe dire implicitamente sancire una specie di diritto alla vita e questo comporterebbe una serie di conseguenze che non so se la società sarebbe in grado di affrontare.
Comunque nemmeno in Italia è vietato sopprimere gli animali, è permessa l'eutanasia, solo che la legge impone sia un veterinario a farlo, che poi alla fin fine non credo si tratti di rispetto degli animali, tutt'altro praticamente si tutelano i privilegi di una categoria professionale.
Un po' come i notai. Infatti in Svezia i notai non esistono.
Torna in alto Andare in basso
http://balorso.blogspot.com/
Aprile
Scoiattolo
Scoiattolo


Numero di messaggi : 32
Data d'iscrizione : 26.08.14

MessaggioTitolo: Re: Svezia: il paese delle soppressioni? (di animali)    Lun Ago 03, 2015 5:26 pm

balorso ha scritto:

Comunque nemmeno in Italia è vietato sopprimere gli animali, è permessa l'eutanasia, solo che la legge impone sia un veterinario a farlo, che poi alla fin fine non credo si tratti di rispetto degli animali, tutt'altro praticamente si tutelano i privilegi di una categoria professionale.

Ecco cosa ho trovato sul sito di una azienda sanitaria italiana.

"La morte provocata di animali può essere praticata a norma di legge solo in determinati stati e circostanze, in forma di eutanasia, nel rispetto dell’animale e dell’uomo che la richiede, la consente o la procura. Quando intenzionale la morte deve essere rapida e senza dolore.
La Legge n. 189/04 vieta qualunque uccisione provocata per crudeltà o in assenza di necessità (Art. 544 bis C.p.); l’eutanasia può quindi essere praticata solo se inevitabile e nell’interesse dell’animale.
Il Medico Veterinario deve scegliere per l'esecuzione dell’eutanasia un metodo basato su due punti principali:

   l’induzione ed il mantenimento di un'anestesia generale,
   il rispetto del benessere animale in modo da non causare alcuna sofferenza.

Cani, gatti o animali da compagnia sono prima anestetizzati, poi sottoposti ad iniezione di una sostanza che provoca paralisi della muscolatura striata scheletrica e respiratoria, con conseguente arresto cardiorespiratorio e morte per ipossia cerebrale. L’inoculazione senza preventiva anestesia generale rende possibile uno stato di sofferenza per l’animale, potendosi in tal caso ravvisare per il veterinario gli estremi del reato di maltrattamento animale (Legge 189\04). Alla detenzione e somministrazione del farmaco è autorizzato esclusivamente il medico veterinario, che deve adottare idonee precauzioni per evitare rischi da contatto accidentale.
Gli animali soppressi devono essere distrutti o posti in luoghi inaccessibili ad altri animali."

QUINDI:
1) si parla di anestesia necessaria, onde evitare che il veterinario incorra in reato di maltrattamento.
2) anestesia e farmaco per l'eutanasia sono farmaci. Non è salvaguardare gli interessi economici, è evitare abusi di professione (ed abusi in genere!!!!)

(io ho dovuto sopprimere dei miei animali perchè gravemente ammalati, ho quindi visto coi miei occhi che è questa la pratica che adottano, certo poi i furbetti esistono sempre... Ma parliamo di quello che è e che dovrebbe essere)

Io nel mio piccolo ho girato parecchi veterinari, privati, pubblici e convenzionati (es. coi canili). Nessuno mi ha mai proposto l'eutanasia per un animale che non aveva gravissimi problemi, anzi quando mi è capitato quasi lo dicono sottovoce, perchè appunto la maggior parte delle persone non la concepisce proprio.
Parlando con amici e frequentando forum (di appassionati di cani e gatti, quindi forse non è un campione rappresentativo) ho visto che è comunque una scelta difficile da prendere, la si prende quando proprio si vede il proprio animale messo davvero male.

L'altro ieri ho trovato in mezzo ai campi un gattino -grande quanto una spanna- abbandonato, con una zampa rotta, l'ho portato a casa... avrei potuto benissimo affidarlo al canile/gattile della mia città (che un po' ormai mi conoscono) sapendo di lasciarlo in ottime mani. Che alternativa avrebbe avuto in Svezia? Probabilmente il rischio di essere soppresso, perchè è da curare e magari poi non voler essere adottato da nessuno. (tanto c'è la soppressione che elimina il problema emotivo di non trovargli casa...)
Torna in alto Andare in basso
balorso
Alce
Alce
avatar

Numero di messaggi : 1320
Localizzazione : Svezia
Data d'iscrizione : 24.10.07

MessaggioTitolo: Re: Svezia: il paese delle soppressioni? (di animali)    Lun Ago 03, 2015 9:03 pm



Se e' per questo anche la decapitazione o una fucilata e' una morte rapida e indolore,
forse migliore dell'eutanasia con i farmaci,
pero' con i farmaci le multinazionali si arricchiscono, non dimentichiamolo,
(Che poi uno che decapita un gattino è un malato di mente, ma è un altro discorso).

Quella dei veterinari è una categoria professionale tra le più spregevoli,
nessuno vuole sopprimere perché cosi possono spremere più soldi dal proprietario, ecco perché,
almeno in Svezia non sono così ipocriti.
Se ti capitasse ancora la sfortuna di far sopprimere un animale, chiedi di poter assistere,
magari solo alla prima parte, quella in cui fanno l'anestesia generale,
Ti diranno di no. Chiedigli che ti facciano vedere come fanno...
Ti diranno di no. Perché l'anestesia generale non la fa nessuno.
Con buona pace della legge....

Dimmi tu che possibilità può avere un gattino randagio in Italia:

Viene adottato? Oppure passerà il resto della sua vita nella gabbia di un gattile?
Diventa un gatto di colonia e muore di rogna?
Viene sbranato da un cane? Finisce sotto una macchina?
Magari diventa grande, grosso, selvatico e fa strage di lepri, scoiattoli e uccelli....

Torna in alto Andare in basso
http://balorso.blogspot.com/
Aprile
Scoiattolo
Scoiattolo


Numero di messaggi : 32
Data d'iscrizione : 26.08.14

MessaggioTitolo: Re: Svezia: il paese delle soppressioni? (di animali)    Mar Ago 04, 2015 2:06 pm

balorso ha scritto:

Se ti capitasse ancora la sfortuna di far sopprimere un animale, chiedi di poter assistere,
magari solo alla prima parte, quella in cui fanno l'anestesia generale,
Ti diranno di no. Chiedigli che ti facciano vedere come fanno...
Ti diranno di no. Perché l'anestesia generale non la fa nessuno.

Infatti tutti e 4 gli animali che ho fatto sopprimere, da veterinari diversi peraltro, mi hanno fatto assistere all'anestesia, ho visto i miei animali addormentarsi e tempo qualche minuto gli è stata fatta la seconda puntura. Visto con i miei occhi. Si sono addormentati tra le mie mani.
Le persone che conosco che hanno fatto sopprimere gli animali hanno sempre visto l'animale addormentarsi anestetizzato.

Credi veramente che una fucilata sia rapida ed indolore??? Forse forse se data bene alla testa, ma non ci metto la mano sul fuoco.
L'anestesia utilizzata dai veterinari è la stessa che usano per operare, quindi è ovvio che sia indolore.
E' anche ovvio che ha un costo e che le persone tirchie preferiscono il costo di una pallottola o di una decapitazione. Io certo se devo far sopprire un animale preferisco spendere quello che va speso, non di certo far fucilare!!! Ma evidentemente pensiamo in maniera diversa.

Certo il gattino in Italia ha forse probabilità di una vita sfortunata, magari quel gattino che ho raccolto quel giorno era da un altra parte e sarebbe poi morto di fame malattia ecc. Io preferisco pensare di dare ad un animale DOMESTICO la possibilità di vita di casa, invece che ammazzarlo a priori.

balorso ha scritto:

Quella dei veterinari è una categoria professionale tra le più spregevoli,
nessuno vuole sopprimere perché cosi possono spremere più soldi dal proprietario, ecco perché,
almeno in Svezia non sono così ipocriti.

Allora sarò stata io fortunata perchè pur avendone girati molti nessuno mi ha mai spremuto soldi se non necessario. E ho trovato persone professionali ed umane, che mi sono venute in contro quando c'erano problemi, anche a livello economico.

Ma tu dimmi.... in Italia quanti animali hai fatto sopprimere da un veterinario?? No perchè a me pare che parli così.... "per parlare".

Torna in alto Andare in basso
balorso
Alce
Alce
avatar

Numero di messaggi : 1320
Localizzazione : Svezia
Data d'iscrizione : 24.10.07

MessaggioTitolo: Re: Svezia: il paese delle soppressioni? (di animali)    Mar Ago 04, 2015 8:32 pm



Non e' che stiamo facendo una gara a chi ha fatto sopprimere piu' .

Probabilmente sei stata fortunata, coi veterinari, intendo...

Comunque guarda cosa ho trovato io....

http://www.bairo.info/tanaxinfo.html

Sembra che l'obbligo dell'anestesia ci sia solo dal 2009, cioè più o meno da quando ho lasciato l'Italia,
Torna in alto Andare in basso
http://balorso.blogspot.com/
Aprile
Scoiattolo
Scoiattolo


Numero di messaggi : 32
Data d'iscrizione : 26.08.14

MessaggioTitolo: Re: Svezia: il paese delle soppressioni? (di animali)    Mar Ago 04, 2015 10:25 pm

Non è di certo una gara, ho portato le mie esperienze che ahimè le considero fin troppo numerose.

Ho letto il link, un po' lungo in verità ho letto veloce. Sono contenta di aver letto anche testimonianze di veterinari contrari alla pratica ante 2009, sono questo tipo di veterinari che ho incontrato io.

Ora non so se è ancora l'unico farmaco in Italia, non ho mai visto iniezioni toraciche ma intramuscolare sottocutanea, non so di preciso.
Torna in alto Andare in basso
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: Svezia: il paese delle soppressioni? (di animali)    

Torna in alto Andare in basso
 
Svezia: il paese delle soppressioni? (di animali)
Torna in alto 
Pagina 2 di 2Vai alla pagina : Precedente  1, 2
 Argomenti simili
-
» vestito di alice nel paese delle meraviglie
» Norvegia miglior paese dove vivere.
» animali e parchi naturali?
» Toglietemi delle curiosità, please...
» Ragazzi ma quanto si scopa in Svezia?

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
mondosvezia :: Svezia, informazioni generiche-
Vai verso: