mondosvezia
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.

mondosvezia

Un forum per chi ama la Svezia e i paesi scandinavi. Utile per chi cerca informazioni sui viaggi, cucina locale, cultura, tradizioni, lingua e altro.
 
IndiceIndice  CercaCerca  RegistratiRegistrati  Accedi  

 

 Università a confronto...

Andare in basso 
3 partecipanti
AutoreMessaggio
Fornolese
Renna
Renna



Numero di messaggi : 435
Età : 44
Localizzazione : FORNOLI! (LU)
Data d'iscrizione : 27.06.08

Università a confronto... Empty
MessaggioTitolo: Università a confronto...   Università a confronto... EmptyGio Ott 23, 2008 8:05 pm

Come si sà la cultura uccide l'ignoranza e forma le coscenze ad operare per il meglio, abolisce frontiere e libera le menti...

C'è in corso un movimento anti legge 133/08 in Italia , contro una legge che mina seriamente il proseguo normale della vita universitaria.

Un università fatta di corsi molto validi tenuti a titolo gratuito dalle stesse figure che oggi sono in pericolo , ricercatori e dottorandi.
Di studenti che comunque devono accollarsi quasi 2000 Euro (a pisa attorno ai 1800) al netto di eventuali riduzioni.
Da noi le università non ricevono fondi che anno per anno vanno ad aumentare , bensì vanno scemando sino alla potenziale fine delle università che da pubbliche potranno divenire fondazioni private.

Beh pubblico o privato potrebbe non essere il grande dilemma qualora funzionasse a dovere ed in modo equo (in USA credo che la ricerca sia abbondantemente pagata da privati).

Vediamo ad esempio la Svezia, la Finlandia cdove il percorso scolastico è gratuito. Interamente pubblico (correggetemi se sbaglio).
Facente parte di quello strato sociale di cui i paesi nordici si sono resi esempi eccelsi.

Ora, spulciando tra i vari posti del blog pisano sulla lotta alla riforma ho trovato questo post, mi sono venuti i brividi quando finito di leggere ho fatto caso alla data della lettera riportata.

Andate e leggete Smile
http://133.anche.no/2008/10/16/assemblea-di-ateneo-15-ottobre-2008/

Sono stato un po caotico nell'esprimermi .. lo so! Smile
Torna in alto Andare in basso
http://www.thedreamingtraveller.blogspot.com
Giordanost
Volpe
Volpe
Giordanost


Numero di messaggi : 128
Età : 50
Localizzazione : Milano...... purtroppo
Data d'iscrizione : 16.07.08

Università a confronto... Empty
MessaggioTitolo: Re: Università a confronto...   Università a confronto... EmptyVen Ott 24, 2008 2:13 pm

Fornolese ha scritto:
Come si sà la cultura uccide l'ignoranza e forma le coscenze ad operare per il meglio, abolisce frontiere e libera le menti...

C'è in corso un movimento anti legge 133/08 in Italia , contro una legge che mina seriamente il proseguo normale della vita universitaria.

Un università fatta di corsi molto validi tenuti a titolo gratuito dalle stesse figure che oggi sono in pericolo , ricercatori e dottorandi.
Di studenti che comunque devono accollarsi quasi 2000 Euro (a pisa attorno ai 1800) al netto di eventuali riduzioni.
Da noi le università non ricevono fondi che anno per anno vanno ad aumentare , bensì vanno scemando sino alla potenziale fine delle università che da pubbliche potranno divenire fondazioni private.

Beh pubblico o privato potrebbe non essere il grande dilemma qualora funzionasse a dovere ed in modo equo (in USA credo che la ricerca sia abbondantemente pagata da privati).

Vediamo ad esempio la Svezia, la Finlandia cdove il percorso scolastico è gratuito. Interamente pubblico (correggetemi se sbaglio).
Facente parte di quello strato sociale di cui i paesi nordici si sono resi esempi eccelsi.

Ora, spulciando tra i vari posti del blog pisano sulla lotta alla riforma ho trovato questo post, mi sono venuti i brividi quando finito di leggere ho fatto caso alla data della lettera riportata.

Andate e leggete Smile
http://133.anche.no/2008/10/16/assemblea-di-ateneo-15-ottobre-2008/

Sono stato un po caotico nell'esprimermi .. lo so! Smile


Solidarietà con studenti e insegnanti!

Nessun governo (italiano) hai mai creduto nella ricerca e tagliare la scuola nei momenti di crisi vuol dire non credere nel futuro del paese ma tendere solo a riempirsi le tasche....come al solito....

Che aspettarsi del resto da questi ladri vergognosi che vogliono le classi separati per chi non sa l'italiani e poi sono i primi a non conoscerlo (vedi servizio delle iene di sett. scorsa...)


Ipocriti qualunquisti populisti istigatori della paura e dei peggiori semntimenti umani, collaborazionisiti di un imprenditoria ciecha e spietata pronta a scappare con la cassa e a chiedere sacrifici sempre ai soliti , tuonando quando lo stato vuole aiutarli, salvo poi pretendere loro aiuti dallo stato quando c'è crisi senza intaccare minimamente i loro conti svizzeri (e non ) a n zeri!!!!!!

Sull'università americana non sono d'accordo nel senso che li la ricerca si fa ma solo se serve ed è funzionale al profitto e tut ti trovi vincolato a quel profitto , spesso di quella azienda che ti sponsorizza, invece deve essere lo stato proprietario della conoscienza perchè lo stato siamo noi ..... e la sapienza è un bene comune non un brevetto ..... es i medicinali che potrebbero salvare milioni di persone non vengono prodotti perchè non potrebbero essere pagati abbastanza e quindi produrli per es in India a basso costo non è remunerativo x chi detiene il brevetto meglio far morire tutti.......
Torna in alto Andare in basso
Fornolese
Renna
Renna



Numero di messaggi : 435
Età : 44
Localizzazione : FORNOLI! (LU)
Data d'iscrizione : 27.06.08

Università a confronto... Empty
MessaggioTitolo: Re: Università a confronto...   Università a confronto... EmptyVen Ott 24, 2008 5:33 pm

Giordanost ha scritto:

Sull'università americana non sono d'accordo nel senso che li la ricerca si fa ma solo se serve ed è funzionale al profitto e tut ti trovi vincolato a quel profitto , spesso di quella azienda che ti sponsorizza, invece deve essere lo stato proprietario della conoscienza perchè lo stato siamo noi ..... e la sapienza è un bene comune non un brevetto ..... es i medicinali che potrebbero salvare milioni di persone non vengono prodotti perchè non potrebbero essere pagati abbastanza e quindi produrli per es in India a basso costo non è remunerativo x chi detiene il brevetto meglio far morire tutti.......

Questa cosa la sospettavo ma non ne conoscevo e non ne conosco il rilievo nel complesso della ricerca, difatto è la paura che da noi stà prendendo campo quando parliamo di istituire università private con partecipazione di aziende private...

Speriamo bene! Il sapere ci rende liberi! (sarà per questo?)

Ciao!
Torna in alto Andare in basso
http://www.thedreamingtraveller.blogspot.com
Fornolese
Renna
Renna



Numero di messaggi : 435
Età : 44
Localizzazione : FORNOLI! (LU)
Data d'iscrizione : 27.06.08

Università a confronto... Empty
MessaggioTitolo: Re: Università a confronto...   Università a confronto... EmptyVen Ott 24, 2008 5:42 pm

Giordanost ha scritto:

Che aspettarsi del resto da questi ladri vergognosi che vogliono le classi separati per chi non sa l'italiani e poi sono i primi a non conoscerlo (vedi servizio delle iene di sett. scorsa...)

Vi dirò che io a questa idea , come fondamenta, sono d'accordissimo ma voglio precisare questo:

1) In svezia ad esempio ci spiegano i nostri colleghi di forum si fà moltissimo caso alla lingua ed è il mezzo principale per l'integrazione. Hanno ragione in quanto avere un modo per comunicare permette a me di scoprire loro a loro di scoprire me.

2) Da noi i ragazzi che arrivano nella scuola spesso impreparata che vede i maestri compiere salti mortali per portare tutti avanti in modo equo.(c'è maestro che lo fa e chi no) con il rischio di far rallentare il loro apprendimento e quello degli altri.

Detto queste due cose che reputo collegate quando parliamo di integrazione, scuola e bambini aggiungo questo:

L'idea di formare una fondamenta di conoscenze comune ai ragazzi è molto lecita, necessaria forse in molte realtà.
Ma è conveniente farlo quando il ragazzo ha l'età per la prima elementare? perchè non mandare i ragazzi con problemi nella lingua a studiare italiano con maestri un anno prima?
Come soluzione ha il difetto di richiedere maestri (già si vuole tagliare) ma offre a tutti di iniziare la scuola "vera" con una base comune in compagnia dei bambini della stessa età.
Non è detto che lo straniero debba per forza essere l'unico ad imparare dall'italiano oppure si vuole proprio questo?

Appello ai Ministri (ne abbiamo degni della lettera maiuscola?):

Fate avere una preparazione integrativa a chi ha bisogno e lasciate tranquilli i bambini al loro percorso di apprendimento, liberi di essere bambini tra altri bambini...

Smile Grazie!
Torna in alto Andare in basso
http://www.thedreamingtraveller.blogspot.com
Kralizek
Renna
Renna



Numero di messaggi : 415
Età : 39
Localizzazione : Stoccolma
Data d'iscrizione : 12.11.07

Università a confronto... Empty
MessaggioTitolo: Re: Università a confronto...   Università a confronto... EmptyVen Ott 24, 2008 8:55 pm

Voglio portare la mia personalissima esperienza: non sono mai stato un "secchione" ed il mio 98/110 con 3 anni di ritardo su una triennale, eppure qui in ufficio sono praticamente l'unico con una formazione teorica decente.

Quando parlo di pattern pre-fatti per tradurre entità relazionali in oggetti ancora ancora mi seguono... sull'UML hanno qualche difficoltà ma ce la fanno. Ma quando calo l'asso "complessità computazionale"... parte la musichetta "bonci bonci bo bo bo" Smile
Torna in alto Andare in basso
http://kralizek.blogspot.com/
Contenuto sponsorizzato





Università a confronto... Empty
MessaggioTitolo: Re: Università a confronto...   Università a confronto... Empty

Torna in alto Andare in basso
 
Università a confronto...
Torna in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Svezia a confronto con altri paesi
» aiuto università
» corsi università...
» Facoltà di Veterinaria e università
» La Svezia in Italia

Permessi in questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.
mondosvezia :: Vivere in Svezia :: Altro-
Vai verso: